Boruto 66, Kawaki fa paura: le sue due nuove abilità nel dettaglio

Boruto 66, Kawaki fa paura: le sue due nuove abilità nel dettaglio
di

La situazione è infine precipitata. Lo scontro a tre tra il protagonista, Kawaki e Code ha permesso prima la rinascita di Borushiki, e poi il risveglio del Karma nel protetto dell'Hokage. Questo power-up di Boruto 66 ci riporta a due tecniche già viste in precedenza, quelle di Isshiki Otsutsuki.

Nel nuovo capitolo della serie di Masashi Kishimoto, Naruto e Shikamaru assistono inermi a una grave tragedia. Con il leader della Foglia intrappolato nella mossa a due di Borushiki e Code, Kawaki scatena la sua furia cieca. Improvvisamente, il suo corpo si trasforma: è nuovamente in possesso del Sigillo Karma.

Sotto gli occhi sgranati e stupiti di tutti, Ada svela come sia stato possibile. A quanto pare, mentre gli sostituiva l'arto, Amado ha nuovamente innestato il Karma nel suo corpo. Kawaki non ha mai avuto libera scelta.

Il nuovo potere del ragazzo comporta però gravi conseguenze. A quanto pare, come intuito immediatamente da Naruto, Kawaki è entrato in possesso delle terribili tecniche di Isshiki Otsutsuki, eliminato con grande fatica.

Nello scontro con Borushiki, il protetto dell'Hokage utilizza infatti sia il Daikokuten, che il Sukunahikona. Per chi non dovesse ricordare le particolarità di questi dojutsu, il primo permette d'immagazzinare oggetti in un'altra dimensione per poi lanciarli contro i nemici, mentre il secondo consente di rimpicciolire e ingrandire a piacimento qualsiasi materiale che non sia umano.

Esattamente come un tempo, Kawaki è tornato a essere un'arma, questa volta nelle mani di Amado, il cui complotto ancora non appare chiaro. Lo straziante tentativo di salvataggio del Settimo Hokage a nulla è servito, alla fine dello scontro a due, Boruto viene ucciso.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3