Boruto 71: Amado ha rivelato le sue reali intenzioni?

Boruto 71: Amado ha rivelato le sue reali intenzioni?
di

La minaccia rappresentata da Code si è concretizzata negli ultimi capitoli di Boruto: Naruto Next Generations. L’assalto a Konoha si è rivelato una mossa vincente almeno per l’obiettivo primario di Code stesso. Tuttavia, nel capitolo 71, sembra essere nata una faida interna alla Kara, alimentata dalle importanti dichiarazioni di Amado.

Studiando attentamente gli avversari e comprendendo quanto Eida tenga a Kawaki, già nei precedenti capitoli Shikamaru aveva instillato nella ragazza il pensiero di poterlo rivedere. Code è però riuscito a catturare Amado, costringendolo a donargli nuovamente i poteri del marchio Karma. Una volta raggiunto l'obiettivo, l'antagonista ha tentato di uccidere il medico. Amado però ha fatto leva sui sentimenti di Eida dicendole di essere a conoscenza di un segreto su Kawaki.

Ciò ha causato uno scontro tra Code ed Eida, finito col coinvolgimento del fratellino Daemon, rivelatosi estremamente potente, in grado di contrastare rapidamente i ritrovati poteri del Karma Bianco. Dopo la fuga di Code, Amado ha potuto parlare liberamente con Eida. "Kawaki ha riacquisito i poteri del Karma, e allo stesso tempo ha ereditato le abilità di Isshiki. Il suo potere continuerà a crescere" così Amado ha descritto l'attuale situazione del ragazzo.

"Attualmente non c'è nessuno a Konoha capace di contrastare la sua forza, Hokage incluso, ad eccezione di me." Questo perché, come spiega poco dopo il medico, solo lui è stato in grado di ridonare i poteri a Kawaki, e sembrerebbe l'unico capace a tenerlo sotto controllo grazie ad un comando d'emergenza che solo lui conosce e può usare. Non è ancora chiaro quali siano i piani di Amado, ma ridonando i poteri a Kawaki ha sicuramente fatto un decisivo passo vero i suoi reali obiettivi.

Ricordiamo infine che Boruto sarà in pausa, e vi lasciamo alle previsioni sul capitolo 72.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1