Boruto: chi è davvero Eida? La teoria sulla nuova protagonista dell'opera

Boruto: chi è davvero Eida? La teoria sulla nuova protagonista dell'opera
di

Come recentemente intuito da Kawaki e Shikamaru, a guidare Code vi è Eida, colei che pare conoscere qualsiasi cosa. Il passato di questo nuova, misteriosa protagonista di Boruto: Naruto Next Generations è però ancora avvolto nel mistero. Chi è davvero, qual è il suo vero scopo, e per quale motivo è così ansiosa d'incontrare Kawaki?

Lontana dall'azione, Eida guida Code in combattimento. È infatti lei a spiegare le due abilità di Kawaki in Boruto 66. Sempre lei, inoltre, potrebbe già conoscere in anteprima se quel personaggio di Boruto attende il momento della rinascita, oppure se ci ha lasciato per davvero.

Quando Code risveglia Eida, sopita in una capsula nascosta nella base segreta di Boro, ella afferma di essere una creazione di Amado, e che per tale motivo lo odia con tutta se stessa. Dunque, esattamente come tutti gli altri Interni dell’Organizzazione Kara, anche lei è una cyborg il cui corpo è ricolmo di strumenti scientifici.

Mentre Eida faceva tali affermazioni, nel contempo Amado consegnava al Settimo Hokage un medicinale destinato a Boruto. Prima di cedere le pillole anti Otsutsuficazione, l’ex scienziato di Kara però si confessa a Naruto. A quanto pare, anche Amado era un padre. Sua figlia, però, è morta in circostanze misteriose. Queste due scene si sono avvicendate per pura coincidenza, oppure Masashi Kishimoto ha voluto dare un suggerimento ai lettori?

Come ben sappiamo, Amado è un abile manipolatore del DNA e della scienza. Difatti, a partire dalle cellule del sommo Jiraiya, ha dato vita al clone Kashin Koji. E se avesse fatto lo stesso con il DNA di sua figlia? Eida potrebbe essere dunque la “reincarnazione” della figlia di Amado.

Ma per quale motivo allora Eida odia così tanto quello che dovrebbe essere suo padre? Ella, considerata un pericolo da Jigen, venne condannata a morte, ma utilizzando i suoi poteri di chiaroveggenza si fece nascondere da Boro. Probabilmente, pensa che Amado sia legato alla vicenda e lo considera come un traditore. Se i due dovessero però avere modo di chiarire, allora forse Eida passerebbe dalla parte di Konoha abbandonando il piano di Code.

E voi, cosa ne pensate di questa teoria, vi pare plausibile? C’è però da considerare Daemon, il fratellino di Eida. Anche lui è figlio di Amado?

Quanto è interessante?
4