Boruto: a chi sono ispirati i 3 Ninja Leggendari e Koji Kashin?

Boruto: a chi sono ispirati i 3 Ninja Leggendari e Koji Kashin?
di

L'intero immaginario dell'epopea di Naruto si basa sulla tradizione dei ninja e sul folklore che si cela dietro i personaggi più iconici. Eppure, sembra che Ukyo Kodachi e Mikio Ikemoto abbiano deciso di percorrere la stessa strada del maestro anche in alcuni personaggi di Boruto: Naruto Next Generations.

Mentre il manga procede spedito nella narrazione, anche a costo di aprire alcuni presunti buchi di trama, i fan stanno rimanendo piacevolmente colpiti dagli ultimi risvolti della storia, ricchi di colpi di scena e rivelazioni sensazionali. Il tutto, infatti, è cominciato grazie alla defezione di Amado, un uomo che pare essere estremamente importante nella guerra tra Konoha e l'Organizzazione Kara.

Ad ogni modo, il tradimento di Amado non sarebbe stato possibile senza l'ausilio di Koji Kashin, un ninja la cui reale identità sembra ancora velata al mistero. Tuttavia, è interessante notare come K.K., così come i 3 Ninja Leggendari, siano fortemente ispirati al folklore, nella fattispecie nelle arti mutaforma della magia. Se Jiraya, Tsunade e Orochimaru fanno parte di una storia originaria del 19° secolo, che Kishimoto sensei riprende nella loro caratterizzazione, le origini del partner di Amado sono fortemente ispirate alle leggenda, seppur sempre all'interno della cultura popolare. Anche lui, dunque, è un antico mago giapponese, pratico delle arti illusorie. Secondo la leggenda, tuttavia, l'uomo è considerato anche come un illusionista, un mago in grado di farsi beffe persino del mitico Oda Nobunaga.

E chissà, dunque, se questo talento nel prendersi gioco di chiunque stia al suo fianco sia ereditato anche nel manga di Boruto, magari rivelando un personaggio che non è quello che ci aspettiamo. E voi, invece, chi credete che sia Koji Kashin? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2