Boruto: Da assassino ad idolo, ecco come viene visto oggi Orochimaru a Konoha

Boruto: Da assassino ad idolo, ecco come viene visto oggi Orochimaru a Konoha
di

La storia che viene raccontata in Boruto:Naruto Next Generations ci ha dato modo di scoprire come stanno proseguendo le vite degli shinobi creati dal maestro Kishimoto. Alcuni sviluppi però incuriosiscono più di altri e questo è sicuramente il caso di Orochimaru. Proprio sul Sannin sono emersi nuovi interessanti dettagli.

Seguendo la storia narrata in Boruto abbiamo già scoperto che Orochimaru si è redento dai suoi crimini contro Konoha ed il mondo ninja in generale. Per quanto visto fino ad ora, il suo cambiamento sembra che non sia solo un bluff ma sincero e privo di doppi fini. E se in noi lettori qualche dubbio permane, per gli abitanti di Konoha sembra non essere cosi.

A non percepire più Orochimaru come una minaccia sono in particolar modo i giovani shinobi del Villaggio della Foglia. Nell'episodio 172 infatti abbiamo fatto la conoscenza di un giovane ragazzo desideroso di avere un autografo del Sannin sulla Trade Card che lo raffigura, in quanto lo considera un idolo.

Da pericoloso assassino e conoscitore di tecniche occulte, Orochimaru è dunque diventato parte integrante di Konoha, conquistando anche l'appellativo di idolo nella nuova generazione. Tra i vari grandi ritorni a cui ci ha abituato Boruto, quello di Orochimaru per ora resta sicuramente uno dei più interessanti.

Voi cosa ne pensate, siete pronti per perdonare i crimini di uno dei primi e più grandi villain di Naruto?

Quanto è interessante?
5