Boruto: Naruto Next Generations, il capitolo 46 è su Manga Plus: l'identità di Jigen

Boruto: Naruto Next Generations, il capitolo 46 è su Manga Plus: l'identità di Jigen
di

Il manga di Boruto: Naruto Next Generations sta svelando una serie di colpi di scena senza sosta, complice la necessità di chiarire alcuni avvenimenti importanti inerenti alla trama. Ma quale destino spetta a Boruto a causa del karma?

Il capitolo 46 del manga, dunque, è finalmente disponibile sul celebre portale di casa Shueisha, pronto a proseguire la battaglia tra Kashin Koji e Jigen. Amado, infatti, svela a Naruto e agli altri che il suo compito, come quello di K.K., è sempre stato di eliminare Jigen. Inoltre, a seguito dello scontro con l'Hokage e Sasuke, Jigen è stato fortemente indebolito, motivo per cui per Koji questa è l'unica occasione di farlo fuori.

Ha così inizio la battaglia, sotto gli occhi stupefatti di Naruto che sembra riconoscere l'identità dell'uomo mascherato, seppur nessuno sembri prevalere sull'altro. Il leader dell'organizzazione Kara, adirato per il tradimento, invita il rivale a prepararsi a morire, ma K.K. lo spinge a fare altrettanto, additandolo con il nome di Isshiki Ohtsutsuki. La shockante rivelazione lascia spiazzati i ninja di Konoha e Amado si trova costretto a raccontare l'ennesimo colpo di scena.

Isshiki, infatti, arrivò sulla Terra insieme a Kaguya ma quest'ultima, per cause attualmente ignote, decise di rivoltarsi contro il compagno. Ferito a morte, Isshiki prese possesso del corpo di Jigen, un monaco di passaggio. Prima di riprendere il discorso, Amado invita Naruto a prendere una decisione sulla sua richiesta di asilo e, solo dopo aver aspettato la conferma, il traditore di Kara prosegue la storia. Inizia così la spiegazione sul ruolo del Karma, un marchio inventato da Momoshiki come backup. Il ruolo del karma, dunque, consiste nell'inserire tutti i dati della personalità all'interno del sigillo che, una volta impiantato nel corpo ospitante, inizia lentamente a sovrascriverne l'identità.

Boruto, dunque, è destinato a sparire per far spazio al ritorno di Momoshiki. Inoltre, solo una volta completato il trasferimento scomparirà il sigillo. Sasuke, incuriosito da quest'ultima affermazione, in quanto Jigen possiede ancora i segni del karma, chiede spiegazioni ad Amado. L'uomo, dunque, gli rivela come a causa delle ferite riportate nella battaglia con Kaguya, Isshiki era talmente debole che fu costretto a rimpicciolirsi e impadronirsi del corpo di Jigen passando per il cervello, sotto-forma di parassita per riacquistare le energie. E solo in seguito impiantò il karma.

Tuttavia, affinché il backup possa avvenire regolarmente è necessario che il corpo ospitante sia predisposto a reggere un'ingente quantità di chakra, previa la morte. Jigen, infatti, è troppo debole per sopportare l'immenso potere di Isshiki, motivo per cui l'Ohtsutsuki non può ancora tornare effettivamente in vita. Qui entra in gioco il ruolo di Kawaki, ovvero il recipiente necessario per la sua resurrezione.

Intanto, la battaglia tra Jigen e Kashin Koji prosegue, con quest'ultimo che svela il proprio asso nella manica: una tecnica inerente alla sfera naturale priva di chakra e che il karma non può assorbire. Amado, infine, rivela che esiste un modo per uccidere un Ohtsutsuki e ha intenzione di spiegarlo, ma questo lo sapremo nel prossimo capitolo che uscirà il 19 giugno.

FONTE: manga plus
Quanto è interessante?
2