Boruto: Naruto Next Generations, il nuovo capitolo sottolinea l'umanità del Settimo Hokage

Boruto: Naruto Next Generations, il nuovo capitolo sottolinea l'umanità del Settimo Hokage
di

Naruto Uzumaki è sempre stato un personaggio profondamente umano e incline a capire i sentimenti altrui. A quanto pare, anche da adulto, il Settimo Hokage non ha perso questa sua splendida caratteristica, com'è emerso nel capitolo 28 di Boruto: Naruto Next Generations.

Come vi abbiamo già raccontato, le più recenti pagine del manga di Mikio Ikemoto e Ukyo Kodachi ci hanno portato nella psiche di Kawaki, esplorando a fondo il rapporto tra il giovane figlio adottivo di Jigen e Naruto Uzumaki.

Il Settimo Hokage ha infatti deciso di portare il suo nuovo ospite in giro per il Villaggio della Foglia: la destinazione è il negozio di fiori Yamanaka, al fine di permettere al ragazzi di acquistare un nuovo vaso da regalare alla piccola Himawari per scusarsi della sua irruenza, avvenuta nel capitolo 27 del manga.

Colto da un'allucinazione, però, Kawaki è finito preda di un vero e proprio attacco di panico dovuto al suo passato doloroso. Ed è qui che Naruto si dimostra essere nuovamente una figura rassicurante e amorevole: capendo la profonda tristezza insita nell'animo del giovane, il Settimo Hokage non esita neanche per un istante e stringe Kawaki in un caldo abbraccio. Un gesto che sconvolge persino il futuro villain, colpito dalla compassione del suo atipico carceriere.

Evidentemente Naruto, che ha vissuto a sua volta un'infanzia difficile e solitaria, ha capito quanta sofferenza affligge l'animo di Kawaki e, per questo, la sensazione è che l'Uzumaki abbia preso particolarmente a cuore le sorti della preda di Kara.

Vi è piaciuto questo momento in Boruto: Naruto Next Generations?

Quanto è interessante?
1

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Boruto: Naruto Next Generations, il nuovo capitolo sottolinea l'umanità del Settimo Hokage