Boruto: Naruto Next Generations, il ritorno del Sigillo Maledetto

Boruto: Naruto Next Generations, il ritorno del Sigillo Maledetto
di

Le informazioni che furono diffuse nel finale della serie Naruto ci svelarono che Orochimaru aveva sfruttato Juugo l'ex compagno di squadra di Sasuke Uchiha, per produrre il Sigillo Maledetto. Sembra che questa possibilità sia tornata in Boruto: Naruto Next Generations, dove Boruto e Sarada dovranno affrontare il ninja impazzito.

Come abbiamo visto in una notizia che vi abbiamo riportato ieri, il recente episodio 98 di Boruto: Naruto Next Generations ha visto il protagonista biondo e la sua compagna ninja Sarada avventurarsi in un villaggio dove gli abitanti sono marchiati con il Sigillo Maledetto. Il duo si è trovato quindi un nuovo mistero per le mani, scoprendo che tutto ciò potrebbe essere causato da Juugo, ex membro del Team Falco e possessore di un potere particolare che gli permette di utilizzare il chakra naturale.

Juugo ha subito fatto capire che c'entra qualcosa con l'epidemia che sta sviluppandosi nel villaggio e che ha reso le persone simili a zombi. Questa strana malattia copre il corpo degli abitanti del villaggio con il Sigillo Maledetto sviluppato da Orochimaru anni addietro e, quando questo è attivato, la persona attacca chiunque si trovi nelle vicinanze. In risposta a ciò, Juugo cerca di limitarsi il più possibile per evitare di trasformarsi, nonostante sia quasi obbligato a farlo per poter salvare gli abitanti e risucchiare da loro il potere del famoso Sigillo.

Il nuovo arco narrativo di Boruto: Naruto Next Generations vede quindi di nuovo il ritorno di questa tecnica che Sasuke e i membri del Quintetto del Suono hanno usato per anni, ma è semplicemente causa di Juugo e della sua presenza o c'è qualcuno dietro che sta provando a sperimentare qualcosa di nuovo?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2