Boruto: la più grande paura di Naruto è diventata realtà

Boruto: la più grande paura di Naruto è diventata realtà
di

In qualità di Settimo Hokage, Naruto ha voluto rimediare agli errori passati di Konoha, creare una società più aperta e dalle vedute più ampie e fermare per sempre le guerre ninja. Tuttavia, nell'episodio 176 di Boruto: Naruto Next Generations la sua visione ha subito un duro colpo.

Dopo che il Team 7 si è scontrato con Deepa, Victor e il clone dell'Albero Divino, il Settimo Hokage si riunisce con il suo consiglio. Ma proprio durante la riunione, Konohamaru e Sai lo informano del fatto che Victor conoscesse quanto avvenuto con Momoshiki; un'informazione riservata che non sarebbe dovuta mai uscire dalle mura di Konoha. A quanto pare, però, gli uomini dell'Organizzazione Kara sono riusciti a entrare in possesso di informazioni top secret. Ciò vuol dire che all'interno del Villaggio della Foglia è presente una spia.

Per riconoscerla e bloccarla, Shikamaru intende chiudere il cancello principale della Foglia. Come affermato dal ninja del Clan Nara, dal momento dell'alleanza con le altre nazioni ninja, Naruto ha permesso a chiunque di accedere al villaggio: da alleati fino a estranei e rifugiati. Una mossa che ha portato a tale risultato.

Ma il Settimo Hokage ha sempre desiderato una patria in cui ci fosse scambio culturale e libertà di movimento e non intende cedere il passo. Il consiglio, che include gli ex Hokage Kakashi e Tsunade, lascia l'ultima decisione a Naruto, il quale, dopo un'attenta riflessione, sceglie di mantenere aperte le porte della Foglia. Che ne pensate di questa mossa? L'Organizzazione Kara sta minacciando Konoha dall'interno in Boruto. Scopriamo le condizioni di Victor in seguito alla battaglia con Orochimaru in Boruto.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
2