Boruto: i sette Hokage dal più forte al più debole

Boruto: i sette Hokage dal più forte al più debole
di

Per proteggere un villaggio ninja dalle incursioni nemiche c'è bisogno di una figura speciale. L'Hokage infatti non è solo un burocrate che si occupa di assegnare missioni e compilare scartoffie, ma è anche la difesa più forte del Villaggio della Foglia e finora, con Boruto: Naruto Next Generations, dalla nascita di Konoha ce ne sono stati ben 7.

Gli Hokage di Boruto e Naruto hanno avuto effetti benefici sul villaggio, ma chi è stato davvero il più forte? Creiamo una classifica dei sette Hokage del Villaggio della Foglia.

Settimo posto per il penultimo Hokage finora presentato in questo mondo. Kakashi Hatake è sicuramente un ottimo ninja ma ha ricoperto questa carica solo dopo aver perso il proprio Sharingan, la sua arma più forte. Nonostante la sua abilità ed esperienza, oltre a mosse micidiali come il Raikiri, non può reggere il confronto con gli altri Hokage in queste condizioni.

Sesto posto invece per Tsunade, la nipote di Hashirama. La donna è dotata di ottime abilità curative, un sigillo che le permette di immagazzinare chakra e una forza mostruosa, oltre ad alcune evocazioni ottime. Le sue capacità sono superiori rispetto a quelle di un ninja normale ma rimane comunque più improntata a un ruolo di supporto che quello di battaglia ed è per questo svantaggiata rispetto agli altri Hokage.

La top 5 si apre con Hiruzen Sarutobi, un ninja leggendario in grado di utilizzare tantissime tecniche magiche ma con grandi capacità anche nel corpo a corpo. Anche se lo vediamo principalmente da anziano nel manga e nell'anime di Naruto, all'apice della sua forza mentre ricopriva il ruolo Sarutobi era un ninja portentoso.

Quarta posizione per il quarto Hokage, Minato Namikaze. La sua carriera in questo ruolo dura veramente poco: ottenuta dopo la Terza Grande Guerra Ninja durante la quale affronta anche il Quarto Raikage e Killer Bee, muore durante l'assalto di Tobi e della Volpe a Nove Code all'inizio di Naruto. Le sue capacità però sono sorprendenti: oltre a essere il creatore di tecniche come il Rasengan e la Tecnica di Dislocazione Istantanea, è in grado di utilizzare arti magiche di ogni tipo.

Si entra nella top 3 col terzo Hokage, Tobirama Senju. Fondatore del Villaggio della Foglia e uno dei ninja più forti del suo tempo, raccolse il ruolo di difensore di Konoha dopo la morte del fratello. Taijutsu, ninjutsu, genjutsu: Tobirama padroneggia ogni abilità alla perfezione ed ha più volte sopraffatto avversari di grandissima forza e pericolosità.

La medaglia d'argento la assegniamo al fratello maggiore Hashirama Senju, primo Hokage del villaggio in cui risiede Boruto. In quanto membro del clan Senju ha un chakra dal potere straordinario e una resistenza elevata, mentre è dotato anche di un'arte unica. Il nome datogli, "dio degli shinobi", rende giustizia al personaggio e lo pone quasi in cima alla classifica.

Il protagonista Naruto Uzumaki gli ruba però il posto più alto del podio. Abbiamo visto la crescita di Naruto sia nella prima serie che in Boruto: Naruto Next Generations, e tutte le sue capacità - tra quelle ereditate dai genitori a quelle ottenute dalla reincarnazione di Asura fino alle tecniche col chakra della Volpe a Nove Code - lo rendono uno dei ninja più potenti mai esistiti nel mondo creato da Masashi Kishimoto, inferiore soltanto agli Otsutsuki.

Concordate con la nostra classifica? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
4