Il capitolo 50 di Dragon Ball Super ha presentato una nuova ambientazione

Il capitolo 50 di Dragon Ball Super ha presentato una nuova ambientazione
di

Nel bel mezzo della lotta tra la Pattuglia Galattica e Moro lo stregone, Dragon Ball Super sceglie di cambiare momentaneamente ambientazione per presentare un luogo di cui si è solo parlato molto negli scorsi capitoli ma che Toyotaro aveva deciso ancora di non mostrare. Il capitolo 50, infatti, introduce la prigione della Pattuglia Galattica.

Come raccontato dai vari membri della Pattuglia, la prigione spaziale è stata la casa di Moro il Divoratore di Pianeti per oltre 10.000 anni, ovvero da quando il Grande Kaioshin imprigionò i poteri dello stregone fino a quando non è stato liberato da Cranberry alcuni capitoli fa.

Adesso, dopo otto capitoli dall'inizio della saga di Moro, vediamo finalmente il luogo che contiene tutti i prigionieri della galassia. Questo però è stato lo scenario di un grave evento: Moro, su Neo Namec, ha desiderato di disattivare i sistemi di sicurezza della prigione, in modo tale da permettere ai prigionieri che già gli avevano giurato fedeltà di scappare e unirsi a lui.

La prigione galattica è quindi luogo di un'intensa rivolta, dove la Pattuglia Galattica ha la peggio, tanto che i nuovi servi di Moro riescono facilmente a mettere le mani sulla nave e dirigersi su Neo Namec per unirsi al nuovo capo. La prigione è stata quindi beffata due volte nell'arco di un tempo brevissimo, prima con la fuga di Moro e Cranberry e poi con quella di tutti gli altri prigionieri. Riuscirà la Pattuglia Galattica, con l'aiuto di Goku, Vegeta e Majin Bu a ristabilire l'ordine e consegnare i criminali alla giustizia?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2