Cavalieri dello Zodiaco, il riassunto del terzo arco: la Saga di Asgard

Cavalieri dello Zodiaco, il riassunto del terzo arco: la Saga di Asgard
di

Giunti al termine della scalata della Saga delle Dodici Casa di Saint Seiya, i cavalieri devoti alla dea Atena affrontano subito un'altra, grande minaccia. Il terzo arco narrativo di I Cavalieri dello Zodiaco è un filler accaduto unicamente nella serie animata. Scopriamo cosa accadde nelle fredde terre norrene.

Salvata Atena dalla minaccia del Gran Sacerdote Arles, la serie anime di Saint Seiya prosegue la storia di Pegasus, Sirio, Andromeda, Phoenix e Crystal con la Saga di Asgard, raccontata dagli episodi originali e assenti nell'opera di Masami Kurumada che vanno dal 74 al 99.

Nella fredda e sperduta città di Asgard, la sacerdotessa di Odino Hylda di Polaris è intenta a pregare il suo dio. Improvvisamente, una misteriosa voce le suggerisce di imbracciare le armi e di dichiarare guerra ad Atena per regalare ai suoi devoti una patria migliore. Accolta positivamente la richiesta, Hilda richiama i sette Cavalieri di Asgard e ne invia uno ad Atene, Mizar, con il compito di uccidere la rivale. Mizar sconfigge il cavaliere del Toro della seconda casa, ma poi quando giunge dinanzi a Isabel viene costretto a ritirarsi a causa dell'intervento dei Cavalieri di bronzo.

Per scoprire le cause di questa dichiarazione di guerra, Saori, Seiya e gli altri si mettono in viaggio verso Asgard, dove scoprono che il cambiamento di Hilda è dovuto all'anello del Nibelungo. Per salvarla, dovranno sfilarle quell'oggetto prezioso ma avranno solamente un giorno di tempo per evitare lo scioglimento dei ghiacci di Asgard.

La prima battaglia avviene contro Thor, il quale si fa battere da Seiya solamente dopo aver riconosciuto il cambiamento di Hilda e lo spirito genuino di Atena. Poco dopo toccherà a Shiryu affrontare Luxor, un combattimento ideologico in cui prevale il Cavaliere del Dragone, e poi a Hyoga affrontare Artax.

Concluso questo scontro, Andromeda incontra Mime, il Cavaliere di Asgard che combatte con la musica. A salvare Shun è suo fratello Ikki, il Cavaliere della Fenice che fa rendere conto a Mime degli errori compiuti.

Tra i Cavalieri di Asgard rimasti vi è Megres, un cavaliere che la sacerdotessa di Odino disdegnava ma a cui ora ha lasciato piena libertà a causa dell'anello del Nibelungo. Questo scontro si rivelerà uno dei più ardui, anche a causa della Spada di Balmung, ma Shiryu riuscirà infine a strappare la vittoria.

L'ultima lotta è quella tra Shun e Mizar, che addirittura riesce a distruggere le catene di Andromeda con i suoi colpi. Sarà la Nebulosa di Andromeda a risolvere lo scontro, con tuttavia Alcor che interviene dopo la fine di suo fratello Mizar. A occuparsi di quest'ultimo è Ikki.

L'ultimo ostacolo per i cavalieri di Atena è Orion, il più forte dei devoti a Odino che non ha punti deboli. Proprio quando Saori giunge allo stremo delle forze, un ultimo, disperato Fulmine di Pegasus abbatte Orion. Improvvisamente giunge però un nuovo nemico, Sirya, cavaliere di Nettuno che rivela che è stato proprio il suo dio del mare a manipolare Hilda. Furioso per quanto scoperto, Orion si sacrificherà per sconfiggere Siryia. Infine, Seiya indosserà l'armatura di Odino e con la sua spada fermerà l'apocalisse di Asgard. La guerra è terminata, ma un nuovo scontro sta già per cominciare. Vi salutiamo lasciandovi al riassunto del primo arco narrativo di Saint Seiya.

Quanto è interessante?
2