La censura cinese colpisce Dragon Ball Super: Super Hero, il caso sul sedere di Bulma

La censura cinese colpisce Dragon Ball Super: Super Hero, il caso sul sedere di Bulma
di

Nell'estate del 2022 ha fatto il suo debutto nei cinema giapponesi Dragon Ball Super: Super Hero, film anime prodotto da TOEI Animation che rinuncia alle battaglie intergalattiche di Goku e Vegeta per approcciarsi a toni più leggeri da slice of life. Nonostante ciò, la censura cinese si è abbattuta sul prodotto.

Mentre Goku e Vegeta si affrontano in uno scontro amichevole sul pianeta di Beerus, sul pianeta Terra la famiglia di Son Gohan trascorre una vita pacifica e tranquilla. Tuttavia, il Red Ribbon minaccia la pace nell'ombra.

Soprattutto nelle fasi iniziali Dragon Ball Super: Super Hero è un film colorato e allegro che non ha nulla a che vedere con la violenza o con contenuti vietati. Tuttavia, il lungometraggio non è sfuggito alla censura cinese.

L'utente @kamisamaexp ha notato che la versione di Dragon Ball Super: Super Hero proiettata nei cinema cinesi dal 6 gennaio 2023 presenta piccole ma sostanziali differenze con quella originale. Nell'immagine che trovate nell'articolo è possibile osservare la differenza tra l'edizione giapponese e quella cinese: il sedere di Bulma è stato completamente tagliato.

La scena colpita dalla censura non ha nulla a che fare con contenuti sessualmente espliciti ed è piuttosto un teatrino comico. Ma non è solamente questa scena a essere stata tagliata o modificata. La censura ha riguardato ad esempio anche il braccio mozzato di Cell Max e i siparietti di Gotenks. Vi lasciamo ad alcuni dettagli sulla produzione di Dragon Ball Super: Super Hero.

Quanto è interessante?
5
La censura cinese colpisce Dragon Ball Super: Super Hero, il caso sul sedere di Bulma