Il CEO di Irodori Comics alza la voce contro un'app di manga piratati

Il CEO di Irodori Comics alza la voce contro un'app di manga piratati
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La pirateria è reputata una delle piaghe del terzo millennio. Il processo che si è innescato con internet ha prima portato allo sharing gratuito e poi a veri e propri aguzzini che hanno deciso di guadagnare illegalmente caricando contenuti protetti da diritti d'autore. Come noto, i manga sono al centro di questa continua caccia di prodotti gratis.

Nonostante gli arresti recenti su Mangamura, il mondo delle scan piratate dei manga continua ad essere preponderante. Il CEO di Irodori Comics, On Takahashi, ha postato una serie di tweet sul suo account social, sia in inglese che in giapponese, criticando aspramente un sito aggregatore di manga in particolare: Manga Rock. Questo è disponibile anche negli store ufficiali, con grande sdegno del CEO, e addirittura con particolari tipi di sottoscrizione a pagamento.

Secondo il CEO, la app (bloccata in Giappone ma non nel resto del mondo, dove è utilizzata per la gran parte) per gli utenti meno informati può sembrare un'applicazione legale grazie alla presenza sugli store e quindi tenuta più in considerazione rispetto a prodotti legali come Crunchyroll o MangaPlus. Il tweet di On Takahashi è stato ritweettato oltre 60 mila volte, e si spera che gli autori approfittino del consiglio e facciano reclamo tutti insieme per far rimuovere l'applicazione perlomeno dagli store di Google e Apple.

Intanto, le varie case editrici stanno cercando di combattere sempre più il fenomeno aprendo i propri siti online, come ha fatto Kadokawa con Web Shonen Ace Plus.

Quanto è interessante?
2