Nella città natale di Hajime Isayama arrivano le statue di L'Attacco dei Giganti

Nella città natale di Hajime Isayama arrivano le statue di L'Attacco dei Giganti
di

Hajime Isayama è nato nel 1986 a Hita, città giapponese nella prefettura di Oita. Questa regione del Kyushu probabilmente non pensava di aver dato i natali a uno dei mangaka più influenti di quest'ultima generazione. L'Attacco dei Giganti è diventato infatti un successo non solo nipponico ma addirittura planetario.

Il manga di L'Attacco dei Giganti è sulla via della conclusione ma, nonostante ciò, rimane sulla cresta dell'onda con tanti lettori che vogliono scoprire le ultime trame pensate da Isayama ogni mese. Questa popolarità è sfociata in una nuova iniziativa che riguarda il mondo reale.

Proprio a Hita, luogo di nascita di Hajime Isayama, saranno poste tre statue dedicate al trio di protagonisti di L'Attacco dei Giganti: Eren Jaeger, Mikasa Ackerman e Armin Arlert. Riprodotti in scala 1:1, le statue di bronzo dei tre personaggi saranno poste sotto la diga di Oyama, un'enorme costruzione di oltre 90 metri d'altezza e 340 di lunghezza.

La compagnia T&S sta anche preparando un gioco per smartphone per commemorare l'evento, dove gli utenti saranno in grado di farsi selfie alla diga mentre lo schermo mostrerà i giganti che cercano di scavalcare l'enorme muro. Le statue saranno mostrate al pubblico il 5 aprile, dopo una campagna di crowdfunding che ha ottenuto ben 29 milioni di yen (quasi 250 mila euro). Con successive raccolte fondi, la città vuole preparare anche una statua del capitano Levi da porre davanti all'entrata della stazione di Hita della compagnia JR.

Il successo di L'Attacco dei Giganti terminerà con la stagione 4, in arrivo a fine 2020.

Quanto è interessante?
3