Una clip di Yu-Gi-Oh! GX divenuta virale fa nuovamente scoppiare la polemica dei doppiaggi

Una clip di Yu-Gi-Oh! GX divenuta virale fa nuovamente scoppiare la polemica dei doppiaggi
di

Quella di Yu-Gi-Oh! è un'epopea che tra anime, manga, carte collezionabili, videogiochi, film e infiniti gadget, è saputo entrare nell'immaginario collettivo di grandi e piccini rimanendo ben ancorato tra le top delle opere più famose e influenti di sempre, con progetti e opere parallele che continuano a fare la propria apparizione.

Non per niente, i fan non hanno mai perso occasione per mettere in mostra il loro apprezzamento per la serie, basti pensare a particolari addobbi natalizi a tema Yu-Gi-Oh o, ancora, a improbabili presenze a tema Yu-Gi-Oh in un campo da hockey. Quello di Yu-Gi-Oh! è però un franchise che ha sempre saputo far discutere per una motivazione quantomeno singolare, ovvero per il suo doppiaggio. Tutti noi italiani lo ricordiamo come se fosse ieri, un lavoro nel doppiaggio che non era mal fatto, ma che si caratterizzava per così tante censure e cambiamenti insensati - di fatto arrivando addirittura a modificare il senso d'interi eventi - che in molti ancora oggi mostrano un forte rancore nei confronti di 4Kids.

Non solo gli italiani sono stati sfortunati, però, visto che anche il doppiaggio inglese ha dovuto subire gli stessi effetti delle cruente forbici impugnate da 4Kids. Tra i tanti momenti al limite dell'imbarazzante, però, quello che è recentemente venuto alla luce riguarda nello specifico Yu-Gi-Oh! GX. Su Twitter, infatti, l'utente @Toasty_Nerd ha voluto far notare il pessimo lavoro posto nella localizzazione dell'opera, con una scena - visionabile a fondo news - che definire ridicola sarebbe come farle un complimento.

Andando più nello specifico, la clip in questione vede Aster Phoenix (Edo Phoenix nella versione originale) intento ad annunciare di voler sfidare Jaden Yuki (Judai Yuki) in un duello. A quanto pare, però, una dichiarazione "diretta" sarebbe stata un duro colpo per le menti dei pargoli non preparati a cotanto terrore verbale, e così alla fine si è preferito girare attorno alla questione in una maniera ai limiti del patetico. La clip, nonostante sia molto vecchia, è riuscita a riaccendere la rabbia dei fan, i quali stanno ora invadendo un po' tutto il web per commentare alcuni dei pessimi lavori fatti in termini di doppiaggio e localizzazione per produzioni anime di varia natura.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3