Come funzionano i Gear? Le tecniche uniche del protagonista di ONE PIECE

Come funzionano i Gear? Le tecniche uniche del protagonista di ONE PIECE
di

Per affrontare i nemici più forti del mondo di ONE PIECE, Rufy doveva tirare fuori nuove tecniche che andassero oltre i semplici attacchi di pugni e calci. Nacquero così i Gear, mosse utilizzabili solo dal protagonista col frutto Gom Gom. La loro prima apparizione avvenne ad Enies Lobby, lasciando tutti senza fiato per la forza dimostrata.

In attesa di vedere se contro Kaido ci sarà un Gear Fifth, ripercorriamo le tre tecniche mostrate finora in ONE PIECE con i loro effetti.

Il Gear Second è il primo ad essere mostrato, quando Rufy lo utilizza ad Enies Lobby contro Blueno. Sfruttando le sue gambe come una pompa, aumenta il flusso sanguigno. La sua pelle diventa rossa e il corpo inizia ad emettere fumo a causa della sudorazione che evapora istantaneamente per la temperatura. Anche se ha effetti deleteri sul suo corpo se usato per lungo tempo, Rufy ottiene molta più forza e velocità durante l'utilizzo del Gear Second. Dopo il timeskip, Rufy diventa sempre più veloce nell'attivare il Gear Second, sfruttandolo anche in zone limitate del corpo come le braccia per ridurre lo stress a tutto il fisico.

Pochi capitoli dopo, fa il suo esordio anche il Gear Third. Stavolta il funzionamento è completamente diverso dato che Rufy deve immettere aria nelle sue ossa. Sfruttando l'elasticità del suo corpo, le ossa si gonfiano e restano solide pur diventando gigantesche. Inizialmente la manovrabilità è ridotta e in più, dopo averlo usato, Rufy inizia a sgonfiarsi diventando piccolo e in pericolo. Dopo il timeskip invece il protagonista di ONE PIECE riesce a ottimizzare la tecnica.

Il primo e unico Gear ad apparire dopo il timeskip è invece il Gear Fourth. Rufy l'ha creato durante l'allenamento con Rayleigh ed ha diverse forme. A differenza del Gear Third, Rufy inietta aria nei muscoli del corpo. Stavolta è richiesto anche l'utilizzo dell'Haki che ricopre alcune parti del corpo, in modo tale da conferire sia elasticità che durezza agli attacchi. Finora, Rufy ha mostrato tre versioni: il Boundman, il Tankman e lo Snakeman. La quantità di calorie bruciate da questa tecnica è elevatissima e solo in rari casi Rufy è riuscita a usarla per lungo tempo, come nello scontro con Cracker.

Chissà se Rufy ci riserverà qualche altra sorpresa in ONE PIECE 1000.

Quanto è interessante?
4