Come è fatto il mondo di One Piece? Un viaggio alla scoperta dei mari

Come è fatto il mondo di One Piece? Un viaggio alla scoperta dei mari
di

Non importa dove nasca, ogni pirata sogna di seguire le gesta di Gol D. Roger e raggiungere la mitica isola Laugh Tale. Navigando per i mari, scoprendo nuove isole e conoscendo altre persone, i pirati compiranno il loro viaggio nel mondo di ONE PIECE.

Ma come è fatto precisamente questo mondo? Il creato di Eiichiro Oda è notevolmente diverso dal nostro. Partiamo innanzitutto dalla conformazione: il pianeta di ONE PIECE è quasi completamente ricoperto d'acqua. A scampare ci sono poche sparute isole dove si tengono le tappe principali del viaggio dei protagonisti di ONE PIECE, e poi l'enorme catena montuosa chiamata Red Line che circonda completamente il pianeta suddividendolo in due metà.

Nelle due metà sono presenti quattro mari, ognuno chiamato a seconda di un punto cardinale. Infine, su una coincidenza equatoriale, esiste una fascia di mare chiamata Rotta Maggiore completamente separata dalle altre da due fasce di bonaccia, quasi impossibili da navigare se non con una grande varietà di strumenti. Per accedere alla Rotta Maggiore da uno dei quattro mari è necessario attraversare la Reverse Mountain, un'intersezione particolare in un punto della Red Line.

Pur essendo su un pianeta sferico con un proprio asse, non esistono le stagioni come le conosciamo. Ogni isola infatti esiste una sola determinata stagione, che varierà a quella successiva nell'isola seguente. Non mancano poi casi speciali come isole nel cielo e isole sottomarine, un esempio rispettivamente sono Skypea e l'isola degli Uomini Pesce, quest'ultima situata a oltre 10000 metri di profondità. E così come non cambia la stagione, ogni isola può avere una certa condizione meteorologica permanente.

Il mondo di ONE PIECE insomma è vastissimo e i suoi misteri non si fermano solo alla geografia. Non perdetevi il nostro articolo sulla mitologia di ONE PIECE.

Quanto è interessante?
4