Coronavirus, Diamond blocca la distribuzione comics negli USA, DC: "Noi non ci fermiamo"

Coronavirus, Diamond blocca la distribuzione comics negli USA, DC: 'Noi non ci fermiamo'
di

Il Coronavirus si sta espandendo anche sul suolo americano, e la situazione sta diventando giorno dopo giorno sempre più ingestibile. A questo proposito, Diamond Comic ha deciso di non accogliere nuovi fumetti nei suoi magazzini, bloccando di fatto la distribuzione dei fumetti Marvel, DC, Dark Horse, Image Comics e molti altri.

Le case editrici hanno risposto all'annuncio in maniera accondiscendente, nonostante siano previste perdite per milioni di dollari. All'appello mancava tuttavia DC Comics, stranamente silenziosa sin dal giorno dell'annuncio. Oggi l'editor-in-chief Bob Harras ha finalmente pubblicato un comunicato, rivolto a tutti i freelancer attualmente in fase di collaborazione con la casa editrice.

"Alla nostra talentuosa community,

Tutto il personale DC sta pensando a voi, e alle sfide che state affrontando nonostante la crisi corrente. Vorrei chiarire una cosa, DC Comics è aperta non ferma i lavori. I nostri editori stanno lavorando da remoto e continueranno così per il prossimo futuro, ma ci tengo a precisare che tutto questo non bloccherà il nostro programma di lavoro giornaliero.

La nostra più grande preoccupazione è, ovviamente, la vostra salute e quella delle vostre famiglie. Non importa dove vi troviate, in caso di bisogno non esitate a contattarci. Siamo consci della situazione attuale e vogliamo farvi sapere che rimarremo al vostro fianco in ogni caso.

Nessuna sa, ovviamente, quanto tempo passerà prima che questa crisi termini definitivamente. Stiamo diventando una compagnia che lavora da remoto, ma so che lavorando insieme riusciremo a superare ogni ostacolo. Più di ogni cosa, non vediamo l'ora di leggere tutte le grandi storie che creeremo nei mesi a venire".

DC continuerà quindi con la routine giornaliera e attualmente non sono previsti ritardi nelle uscite. Ovviamente con lo stop di Diamond Comics Distributor le pubblicazioni cartacee potrebbero slittare, ma tutto questo non dovrebbe comunque creare problemi sul fronte del mercato digitale.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere lasciando un commento nel riquadro sottostante! Nel caso in cui non l'aveste ancora fatto poi, non perdete l'occasione per dare un'occhiata alla Top 10 dei supereroi preferiti dagli americani e alla nuovissima serie di Joker in uscita a giugno 2020.

Quanto è interessante?
2