A cosa serve la coda e perché ai Saiyan non ricresce più? Ce lo spiega DBZ: Kakarot

A cosa serve la coda e perché ai Saiyan non ricresce più? Ce lo spiega DBZ: Kakarot
di

La razza Saiyan presenta diverse caratteristiche interessanti: dalla capacità di rallentare l'invecchiamento all'attitudine nel superare costantemente i propri limiti, dalla possiblità di trasformarsi al nascere con una coda. Tra le tante abilità comunque, l'ultima è sicuramente quella che crea una maggiore confusione.

Secondo quanto spiegato da Akira Toriyama nella sua opera, tutti i Saiyan dell'Universo 7 (e unicamente questi) nascono e crescono con una coda. Quest'appendice consente ai guerrieri del Pianeta Vegeta di trasformarsi, nelle notti di luna piena, in degli Oozaru, dei colossali gorilla dalla forza sovrumana.

La coda è parte del corpo dei Saiyan, nonché loro principale punto debole, e può ricrescere quando viene recisa. Una domanda impazza però da anni nella fan base: nella serie anime sia Vegeta che Goku persero la coda, rispettivamente una e tre volte, perché quindi questa ricrebbe solo al protagonista? La domanda ha finalmente risposta, grazie al videogioco Dragon Ball Z: Kakarot.

La coda ha infatti l'8% di possibilità di ricrescere, ma solo e unicamente se il potere del Saiyan in forma base non ha superato quello dell'Oozaru. Nel momento in cui un guerriero sorpassa quel limite infatti, la recisione diventa definitiva. Goku perse la coda più volte da ragazzino, ma dovette rinunciarci definitivamente dopo che il Supremo la tagliò una volta per tutte.

E voi cosa ne pensate? Vi interessano queste curiosità? Fatecelo sapere con un commento! Nel caso in cui foste fan dell'anime poi, vi consigliamo di dare un'occhiata alle ultime novità inerenti alla nuova serie Dragon Ball Super 2, oltre che al nostro approfondimento sui migliori momenti di Dragon Ball Z.

Quanto è interessante?
6