Cosa vuol dire il simbolo di Gaara? L'origine del personaggio di Naruto

Cosa vuol dire il simbolo di Gaara? L'origine del personaggio di Naruto
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Essendo un prodotto nato da giapponesi e indirizzato principalmente a un pubblico di giapponesi, gli anime hanno inevitabilmente tanti riferimenti e giochi di parole che sono chiarissimi ai nipponici. Ciò però non vale per il pubblico estero, quello che di giapponese ne sa poco e nulla. E uno di questi riferimenti è in Naruto.

Durante una delle prime saghe del manga e anime di Naruto facemmo la conoscenza di Gaara del Deserto, un ragazzino della stessa età del protagonista. Capelli rossi, occhiaie nere vistose, uno sguardo omicida e un simbolo rosso sul lato sinistro della fronte e messo in bella vista. Per i giapponesi è subito chiaro il significato di quel simbolo e capiscono subito che c'è un contrasto netto tra quello e ciò che fa Gaara nelle prime parti della serie. Ma per chi non è giapponese la domanda è stata sempre "che significato ha il simbolo sulla fronte di Gaara?"

Il kanji che Gaara si è autoimpresso sulla fronte significa "amore". Tutto ciò fu fatto per ricordarsi che nessuno mai l'aveva mai amato e che nessuno l'avrebbe fatto mai. Infatti durante l'infanzia Gaara fu sempre messo in disparte da tutti a causa del potere del Cercoterio a una coda, Shukaku. L'unica persona che sembrava amarlo e a cui si affidava molto provò invece a ucciderlo, scatenando una reazione violenta nel ragazzino e che avrebbe provocato diverse crisi nei successivi anni della sua vita. Gaara è ancora presente in Boruto: Naruto Next Generations dove porta ancora quel simbolo in rosso.

Sempre riguardante il mondo dei ninja di Kishimoto, sapete il nome del protagonista da cosa deriva e cos'è il Naruto?

Quanto è interessante?
2