Il creatore de L'Attacco dei Giganti parla del suo approccio creativo al finale di serie

Il creatore de L'Attacco dei Giganti parla del suo approccio creativo al finale di serie
di

Tutte le cose hanno una fine. Alcune vorremmo finissero subito, altre durassero per sempre. Quando una cosa è bella e ci fa sentire bene lasciarla andare è sempre difficile, eppure si deve imparare a farlo. Sicuramente molti di voi, con la saga de L'Attacco dei Giganti ormai ai titoli di coda, sta provando questi sentimenti contrastanti.

Eppure si sapeva che prima o poi sarebbe finito. Lo si sa da più di un anno, da quando il maestro Isayama ha impostato l'inizio dell'arco conclusivo, ma adesso che siamo alle battute finali, realizzarlo e tutto un altro paio di maniche. Siamo arrivati al capitolo 126 e ormai i fan si chiedono quanto L'Attacco dei Giganti durerà ancora e cosa, sapendo come si stanno evolvendo gli eventi, ci riserverà in futuro.

Proprio su quest'ultima domanda prova a far chiarezza il creatore, il mangaka che ha saputo rivoluzionare il mercato contemporaneo: Hajime Isayama. Durante un'intervista rilasciata a un evento e tradotta in inglese da SNK News l'autore ha paragonato il suo modo di approcciarsi al finale con quello di serie come The Mist e i Guardiani della Galassia.

«Anche se sto avanzando verso il finale che era già stato fissato in precedenza, il mio approccio allo stesso è cambiato rispetto ai piani originali. Perché ora sento di avere più responsabilità nei confronti del lettore. Inizialmente volevo illustrare qualcosa che si avvicinasse al film" The Mist» ha detto.

La somiglianza in qualche modo tra le due opere può vedersi nel personaggio di Eren che, chi sta seguendo il manga lo sa, ha subito una trasformazione tanto profonda che per molti appassionati è divenuto il vero cattivo della storia. Anche se Isayama sembrerebbe intenzionato a imboccare un finale un po' più pacifico e meno distruttivo per il personaggio.

«All'inizio ho esplorato il sentiero tracciato da The Mist, ma ora potrei dire che mi sto muovendo in una direzione più pacifica, più simile ai Guardiani della Galassia. E si badi bene, non sto parlando se L'Attacco dei Giganti avrà un finale positivo o negativo. Parlo solo del mio atteggiamento come autore, nonché delle differenze nei miei metodi di lavoro, per far si che i lettori possano apprezzare la serie» ha specificato alla fine.

Adesso non possiamo far altro che attendere e vedere come tali parole espresse dal mangaka si trasformino in dialoghi e illustrazioni di un finale che, comunque vada, si prospetta scoppiettante.

Cosa ne pensi della piega che L'Attacco dei Giganti ha preso su questo finale? Faccelo sapere qui sotto nei commenti.

Una reunion inaspettata nel capitolo 126.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1