DC Comics: Superwoman è la prima testata cancellata dell'iniziativa Rebirth!

di
Lanciata lo scorso anno come parte dell’iniziativa nota come DC Rebirth, la testata Superwoman chiuderà i battenti nel mese di gennaio 2018, dopo soli 18 numeri, e diverrà pertanto la prima serie cancellata dal recente rilancio escogitato da DC Comics.

ATTENZIONE SPOILER!!

La protagonista della vicenda sarebbe dovuta essere la versione New 52 di Lois Lane, venuta a mancare proprio nel primo numero della testata per lasciare il posto a Lana Lang. Dopo la morte del “nuovo” Superman avvenuta negli ultimi mesi dell’era New 52 appunto, entrambe le ragazze avevano “ereditato” una parte dei poteri dell’Uomo d’Acciaio, i quali le stavano pian piano uccidendo.

Decisa a sopravvivere, anche per capire cosa fosse accaduto all’amica, Lang Lang aveva dunque indossato un costume molto simile al Superman “elettrico” degli anni ’90 e nei panni di Superwoman aveva continuato, a modo suo, quanto iniziato dall’Ultimo Figlio di Krypton.

Disegnata da Phil Jimenez, la copertina dell’ultimo numero sarà pressoché identica a quella del primo, limitandosi a sostituire Lois Lane con la reale protagonista Lois Lane. Famoso per il lavoro svolto su Wonder Woman e Crisi Infinita, Jimenes avrebbe dovuto scrivere l’intera serie e disegnarne una parte assieme ad altri artisti (a rotazione), ma rinunciò al progetto in favore di K. Perkins.

C’è chi sostiene che i fan si fossero avvicinati al progetto poiché interessati dalla possibilità di vedere una Lois Lane diversa e dotata di potere, per poi rimanere scottati durante il cambio di protagonista. Secondo voi, invece, quali sono i motivi che avrebbero provocato quest'inattesa cancellazione?

DC Comics: Superwoman è la prima testata cancellata dell'iniziativa Rebirth!