Demon Slayer 192: lo scontro con Muzan ha inizio, cos'ha scoperto Tanjiro?

Demon Slayer 192: lo scontro con Muzan ha inizio, cos'ha scoperto Tanjiro?
di

Il termine di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba sembra ormai vicino. Già da tempo si era entrati in una fase di lotta a tutto campo tra le lune crescenti rimanenti e i pilastri dei cacciatori di demoni rimasti ancora in vita. Tuttavia se finora c'erano dubbi, l'inizio dello scontro tra Tanjiro Kamado e Kibutsuji Muzan avvicina la storia alla fine.

Nel capitolo 192 di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, Tanjiro ripensa ai momenti vissuti nel passato del suo antenato Sumiyoshi. Dal suo punto di vista ha potuto studiare i movimenti di Yoriichi durante le posizioni del Respiro del Sole, ovvero quello originale da cui sono discesi tutti gli altri. Tutte le dodici arti vengono realizzate in rapida successione da Yoriichi, permettendo a Tanjiro di capire cos'è davvero la tredicesima posizione.

Respirando correttamente e preparando le prime dodici posizioni si ha l'accesso verso una danza di fiamme infinita, retaggio passato di padre in figlio con la danza Kagura. Tanjiro è quindi pronto per confrontarsi con il nemico finale di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, con la seconda metà del capitolo che dà inizio al combattimento vero e proprio.

Muzan sferra vari attacchi alcuni dei quali colpiscono comunque Tanjiro, non in grado di eseguire alla perfezione le dodici mosse. Ma per ora il protagonista riesce a tenere botta, scoprendo anche la verità dietro gli attacchi segreti del demone e la sua vera forma fisica. Tanjiro è deciso a unire tutte e dodici le posizioni in un attacco letale che possa distruggere gli organi di Muzan, riuscirà a farcela?

Quanto è interessante?
1