Demon Slayer 204: ciò che rimane dopo la grande battaglia

Demon Slayer 204: ciò che rimane dopo la grande battaglia
di

Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba è stato un viaggio all'insegna dell'orrore e dell'oscurità della notte, ma dopo pericoli millenari, per l'umanità è giunta una nuova alba. Non è però arrivata senza sacrifici e il capitolo 204 arrivato su MangaPlus alle 18 ci mostra quali sono le conseguenze della battaglia.

Weekly Shonen Jump ha dedicato una pagina a colori per Demon Slayer 204, che ci mostra i due protagonisti mentre osservano tutti i loro compagni caduti. Tre mesi dopo, Tanjiro è ancora a letto nella Residenza delle Farfalle, una volta appartenuta a Kocho Shinobu. A letto con Nezuko al suo fianco, ha il braccio sinistro completamente inutilizzabile e avvizzito mentre l'occhio destro è diventato cieco. La sorella invece sta meglio nonostante le cicatrici dell'attacco di Tanjiro quando era un demone.

In un flashback, vediamo anche l'incontro tra Yushiro e Tanjiro, con il demone che sottolinea la grande fortuna del ragazzo nell'essere riuscito a tornare umano. Il protagonista di Demon Slayer chiede a Yushiro di non morire e di portare con sé i ricordi di Tamayo. Tornando al presente, Tanjiro e Nezuko, insieme a Inosuke e Zenitsu, parlano poi anche con Uzui e Rengoku, mentre alla residenza Ubuyashiki sta andando in scena l'ultimo incontro con i pilastri. Il corpo dei cacciatori di demoni è finalmente sciolto.

Sanemi si riappacifica con Nezuko mentre mano a mano vengono mostrati tutti gli altri personaggi rimasti in vita, tra cui Aoi che ha una scena toccante con Inosuke. Il quartetto di protagonisti torna poi a casa di Tanjiro dove sembrano iniziare a vivere stabilmente. L'ultima pagina ci fa transitare dalla loro vita quotidiana a uno scenario contemporaneo, anticipando il finale della storia di Demon Slayer.

Quanto è interessante?
2