Demon Slayer, l'adattamento anime non sempre convince: ecco perché

Demon Slayer, l'adattamento anime non sempre convince: ecco perché
di

Demon Slayer di Koyoharu Gotoge ha raggiunto una popolarità straordinaria, soprattutto se si considera che il vero boom della serie è avvenuto in piena pandemia con l’uscita nei cinema del primo film ufficiale. L’impresa di Ufotable si è dimostrata convincente sotto molti punti di vista, ma in diverse occasioni non ha convinto la critica.

Se, infatti, dal punto di vista tecnico l’anime della storia di Tanjiro Kamado e compagni si è rivelato più che buono, altrettanto non si può dire nell’amministrazione dell’uscita dei vari contenuti e nella suddivisione degli eventi in stagioni più o meno convincenti. Infatti, la terza stagione non è stata accolta minimamente come le precedenti, con molta probabilità per l’assenza di grandi combattimenti o la frequenza di sequenze d’azione.

In aggiunta, una delle più grandi critiche rivolte alla serie è la presenza di lungometraggi animati riassuntivi, considerata dai fan una mera operazione commerciale per irrobustire i guadagni in vista delle prossime produzioni dello studio. Entrando più nel dettaglio, secondo la community è stato donato troppo spazio ad un personaggio sì importante ma non così fondamentale come Mitsuri Kanroji, l’Hashira dell’Amore, diventato estremamente popolare a causa del fanservice presente in molti episodi della terza stagione.

Passiamo ad un altro difetto sottolineato spesso dai fan, soprattutto da coloro che seguono unicamente l’anime: gli spoiler presenti nelle sigle d’apertura. Più volte ci siamo ritrovati a osservare scene e personaggi, o addirittura tecniche inedite, nelle sequenze delle opening, che hanno parzialmente rovinato l’esperienza della visione dell’anime, come avvenuto per la terza stagione e il combattimento tra Tanjiro e Muichiro Tokito, il Pilastro della Nebbia.

Concludiamo con una considerazione che ha sia i suoi lati negativi che positivi. La qualità dell’anime di Demon Slayer ha causato una crescita delle aspettative da parte degli spettatori anche nei confronti delle altre produzioni del settore, e di conseguenza, la loro delusione qualora non fosse raggiunta.

Prima di lascarci, ricordiamo che nella quarta stagione di Demon Slayer sarà presente del materiale esclusivo.