Demon Slayer: la classifica dei Pilastri, dal peggiore al migliore

Demon Slayer: la classifica dei Pilastri, dal peggiore al migliore
di

Il mondo di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba è diviso in due fronti: quello degli umani e quello dei demoni. Questi ultimi sono le creature notturne che devono essere sterminate, e tale compito ricade sui cacciatori di demoni, organizzazione misteriosa presieduta da Kagaya Ubuyashiki. I più forti cacciatori di demoni sono gli Hashira, o Pilastri.

Sono quindi i più potenti guerrieri dell'umanità di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba e nel corso del manga conosciamo tutta l'attuale generazione e la vediamo all'opera contro i vari demoni che arrivano a mostrarsi. Ma quali sono i Pilastri più forti e quali i più deboli? Stiliamo una classifica su questo gruppo di personaggi di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba. Attenzione perché le descrizioni di alcuni personaggi potrebbero essere spoiler, pertanto non continuate la lettura se non avete concluso il manga.

Al nono posto, l'ultimo di questa classifica, c'è Kocho Shinobu, pilastro degli insetti. Come dice lei stessa, è debole fisicamente e non può uccidere un demone tranciandogli il collo. Per questo utilizza il veleno che immette nella sua nichirin, tuttavia questo richiede una grossa preparazione. All'ottavo posto c'è l'altra donna del gruppo, Mitsuri Kanroji. Pur essendo dotata di una forza fisica straordinaria, non riesce a spiccare particolarmente rispetto agli altri Pilastri.

Salendo di una posizione abbiamo scelto Giyu Tomioka per il settimo posto. Il ragazzo è il primo cacciatore di demoni apparso in Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba e pur essendo dotato di buone tecniche e avendone sviluppata una sua, gli altri Pilastri sono molto più forti. Al sesto posto c'è Uzui Tengen, Pilastro del Suono e elemento principale della lotta nel quartiere a luci rosse. Con le sue particolari Nichirin dimostra di essere in grado di tenere testa anche alle Lune più forti.

In quinta posizione troviamo invece Kyojuro Rengoku, Pilastro della Fiamma ed elemento di spicco del recente lungometraggio Demon Slayer Movie: Infinity Train. Dotato di un ardore e di una forza esagerate, è stato anche l'ex maestro di Mitsuri Kanroji. Pur avendo partecipato a una sola battaglia, questa riecheggerà nella storia e nonostante la sua sconfitta è riuscito a ritagliarsi uno spazio tra i cacciatori più forti. Poco fuori dalla top 3, al quarto posto, c'è Iguro Obanai. Il pilastro del serpente dimostra tutta la sua potenza nel combattimento finale contro Muzan, risultando più volte fondamentale in quei frangenti.

Saliamo sul podio col bronzo per Tokito Muichiro, giovanissimo ma comunque con un'abilità di spada fuori dal comune. Abbatte la quinta Luna Crescente Gyokko completamente da solo e nonostante le difficoltà aiuta ad abbattere la prima Luna Crescente, perdendo però la vita. Al secondo posto c'è Sanemi Shinazugawa, fratello maggiore di Genya e Pilastro del Vento. Viene spesso menzionato come uno dei cacciatori di demoni più forti del momento e lo dimostra in vari scontri.

Al primo posto c'è Gyomei Himejima che è anche uno dei personaggi più forti di Demon Slayer in assoluto. Il più anziano del gruppo, anche lui usa delle nichirin particolari e nonostante la cecità riesce a tenere testa alla prima Luna Crescente Kokushibo e dà una grossa mano per abbattere Muzan.

Il comparto di personaggi del manga si è distinto particolarmente nelle varie fasi della storia, come espresso nella nostra recensione di Demon Slayer.

Quanto è interessante?
1