Demon Slayer, doppiatore conferma: "Successo? Felice, ma il nostro salario non cambia"

Demon Slayer, doppiatore conferma: 'Successo? Felice, ma il nostro salario non cambia'
di

Hochu Otsuka, sessantaseienne doppiatore del maestro Urokodaki in Demon Slayer, ha recentemente partecipato al programma tv giapponese Sono Neta, Neta ni Shite Ii Desu Ka?, rivelando alcuni interessanti retroscena sul suo lavoro. Durante l'intervista il doppiatore ha anche parlato del successo dell'anime, e di come questo andrà a influire sul suo salario.

Otsuka ha spiegato che il pagamento è fissato prima dell'inizio della registrazione, e che si basa sulla "fama" del doppiatore e sull'importanza del ruolo da interpretare. In primis vengono quindi valutati la carriera dell'individuo, i ruoli interpretati nelle serie precedenti, l'esperienza e il numero di anni spesi lavorando nell'industria. "Il salario resterà sempre lo stesso", ha spiegato Otsuka, "indipendentemente dal successo dell'anime".

Secondo quanto riportato da un'accademia giapponese, il salario di un doppiatore può variare da un minimo di 15.000 yen ad episodio (circa €120) a un massimo di 45.000 yen (circa €350), a seconda dalla fama e dall'esperienza dell'attore scelto per il ruolo. Il doppiatore del protagonista di un anime dunque, può guadagnare da €1400 a €4200 per una serie da 12 episodi, e circa il doppio per una serie a doppio cour.

Le cifre non sono pessime, ma nemmeno eccezionali, considerando che molti doppiatori non ottengono più di una manciata di ruoli l'anno. La situazione quindi non cambia nemmeno prendendo in considerazione un successo mondiale come Demon Slayer, capace di infrangere un record dopo l'altro e di far guadagnare centinaia di milioni allo studio d'animazione e all'editore della controparte cartacea.

Quanto è interessante?
1