Demon Slayer e LiSA trionfano ai 62° Japan Record Awards, la cantante in lacrime sul palco

Demon Slayer e LiSA trionfano ai 62° Japan Record Awards, la cantante in lacrime sul palco
di

Lo scorso 20 novembre, la giuria dei Japan Record Awards aveva rivelato i candidati alla vittoria per l'edizione 2020, inserendo Demon Slayer e la cantante LiSA rispettivamente in lista per i premi di "Opera più influente dell'anno" e "Brano dell'anno". Oggi, entrambi hanno trionfato nelle rispettive categorie, segnando un altro record storico.

La vittoria di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba era stata annunciata in anticipo, quindi i rappresentanti di Shueisha e Ufotable erano certi di ritirare il premio, mentre per LiSA si trattava della prima nomination in assoluto in quindici anni di carriera, quindi la star aveva già avuto premura di ringraziare più volte i fan per il supporto nel corso delle settimane precedenti. Con la vittoria di poche ore fa, LiSA è diventata la terza solista donna a vincere il premio dall'inizio degli anni 2000.

Homura è cima alle classifiche di vendita di Oricon da ben undici settimane, ed ha già superato le 100 milioni di visite su YouTube. La cantante ha ringraziato i fan scrivendo: "Homura ha vinto il premio di miglior brano dell'anno ai 62° Japan Record Awards. Nel momento in cui hanno chiamato il mio nome mi sono venuti i brividi, e ho iniziato pensare a tutti i volti delle persone che mi hanno aiutato e sostenuto. Questo è un premio che abbiamo vinto tutti, camminando insieme. Che giornata incredibile, grazie mille!".

E voi cosa ne pensate? Avete ascoltato Homura? Fatecelo sapere con un commento! Nel caso in cui disideraste capire la ragione per cui il brano ha trionfato, invece, vi consigliamo di dare un'occhiata alla performance live di Homura di pochi mesi fa.

Quanto è interessante?
1