Demon Slayer: Mugen Train, flessione in arrivo? Incassi a rilento dopo il leak di Sony

Demon Slayer: Mugen Train, flessione in arrivo? Incassi a rilento dopo il leak di Sony
di

Dopo un primo weekend da record negli USA con 21 milioni di dollari incassati, Ufotable e Aniplex erano pronte ad un altro fine settimana da record per Demon Slayer: Mugen Train, il film sequel della serie fenomeno del 2019. Purtroppo però le previsioni dovranno essere ridimensionate, visto che gli analisti anticipano una forte frenata al botteghino.

Nella giornata di ieri, 29 aprile 2021, un dipendente Sony ha inavvertitamente reso disponibile il film di Demon Slayer su PS4, pubblicandolo sulla piattaforma due mesi prima della data di release ufficiale, il 22 giugno 2021. Ufotable e Aniplex contavano di raggiungere il mezzo miliardo di dollari entro quella data e successivamente di aumentare ancora gli incassi con la vendita digitale, ma pare che l'errore del dipendente arriverà a costare letteralmente milioni alle due società.

Subito dopo la pubblicazione su PS Store, infatti, Demon Slayer: Mugen Train è stato acquistato in massa e caricato su innumerevoli siti pirata, e nonostante l'intervento dell'antipirateria è ormai impossibile fermare la distribuzione illegale del film. Naturalmente milioni di spettatori preferiranno recuperare il film gratuitamente dalla propria abitazione piuttosto che spendendo denaro al cinema, e di conseguenza nell'arco delle prossime due settimane potremmo assistere ad una forte stop sul fronte degli incassi.

Demon Slayer: Mugen Train era entrato nella Top 5 dei film anime più redditizi di sempre negli USA in soli tre giorni, e al momento si trova a pochi milioni di distanza da Dragon Ball Super: Broly ($30,7 milioni). Superare gli 85,7 milioni di dollari del primo film Pokémon era abbastanza improbabile, ma il film avrebbe sicuramente potuto incassare una cifra prossima ai 60 milioni di dollari nell'arco dei prossimi due mesi. Secondo gli analisti, i guadagni si attesteranno intorno ai 50 milioni, se non meno.

Vi ricordiamo che in Italia la distribuzione di Demon Slayer: Mugen Train è affidata a Dynit, che al momento non ha ancora rivelato dettagli sulla proiezione nei cinema. Un'ulteriore attesa potrebbe influire molto anche sui guadagni nel Belpaese, dove a questo punto non è da escludere l'uscita direttamente in home video.

Quanto è interessante?
1