Demon Slayer: la rabbia di Tanjiro ha fatto risvegliare la vera forza del protagonista

Demon Slayer: la rabbia di Tanjiro ha fatto risvegliare la vera forza del protagonista
di

Ormai non si placa il disastro che sta avvenendo nel quartiere a luci rosse. In quel Giappone di inizio '900 ancora abitato dalle creature chiamate demoni, Tanjiro e gli altri hanno cercato di mettere un freno alle ambizioni degli esseri più forti creati da Kibutsuji Muzan, dando vita all'attuale arco narrativo dell'anime di Demon Slayer.

Tuttavia sembra che nessuno possa fermare Daki. La luna crescente che si era nascosta da tanto tempo in quest'area ha fatto una strage di civili e ha messo in pericolo le mogli di Uzui Tengen, ma anche i protagonisti stanno riscontrando innumerevoli difficoltà. Per il momento è stato Tanjiro a tenerle testa, sfruttando il suo nuovo respiro, il quale però ha portato a farlo stancare più del dovuto. Nonostante ciò, in Demon Slayer 2x13 c'è la battaglia più emozionante e visivamente meglio realizzata dell'anime finora.

Il tutto parte con l'attacco di Daki che, dopo essersi trasformata, lancia un attacco con le sue fasce che distrugge parte del quartiere a luci rosse e ferisce gravemente il cacciatore di demoni. Quest'ultimo però, posseduto anche dallo spirito di un vecchio cacciatore di demoni, inizia a riversare tutta la sua rabbia per le vite andate perdute per mano dei demoni e attacca a ripetizione Daki, mettendola enormemente in difficoltà.

Tanjiro soffrirà ancora per l'utilizzo consecutivo delle sue tecniche, ma nel finale di Demon Slayer 2x13 Nezuko interverrà per salvarlo.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3