Demon Slayer: ecco la vera identità dietro il creatore del font

Demon Slayer: ecco la vera identità dietro il creatore del font
di

Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba si è concluso in formato manga ma è ben lungi dal terminare nell'anime. Il progetto di Ufotable durerà ancora qualche anno considerato che con il film in programma a fine anno, Demon Slayer Movie: Infinity Train, non toccheremo neanche metà della storia originale.

Gli episodi ci accompagneranno quindi ancora per parecchio tempo e, con esso, anche un font diventato famoso in particolare in un episodio di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba. Ricorderete come nella presentazione dei pilastri ci vennero fatte delle introduzioni con un particolare font giapponese. I font Kagerо̄, Tо̄ryū e Kokuryū sono tutti riconducibili a un calligrafo 84enne.

Koki Sakaguchi lavora in un'azienda di produzione e distribuzione di font a Kagoshima, dal nome Showa Shotai. Solo dopo la trasmissione dell'anime è stato avvisato dal suo nipote Taiki, 31enne, che riconobbe il font in questione e lo fece sapere al nonno. Koki si è detto molto soddisfatto che il suo lavoro sia stato utilizzato per un anime così famoso. "Quando ha scoperto che le lettere avevano preso vita per conto proprio, fu esterrefatto", ha svelato una fonte vicina al calligrafo.

Nonostante l'età, Koki Sakaguchi continua a disegnare circa 100 caratteri al giorno per creare nuovi font e ha deciso di continuare fino ai 90 anni. Chissà se vedremo ancora altri suoi lavori in Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba considerato che la strada dell'anime sarà ancora lunga.

Quanto è interessante?
2