Digimon 2020: il reboot ha cambiato le origini dei DigiPrescelti e il loro obiettivo

Digimon 2020: il reboot ha cambiato le origini dei DigiPrescelti e il loro obiettivo
di

Come ogni reboot che si rispetti, anche quello di Digimon Adventure 2020 ha apportato alcuni cambi fondamentali rispetto alla storia che venne trasmessa nell'oramai lontano 1999. Tai, Agumon e gli altri già dai primi episodi hanno infatti ricevuto presentazioni diverse e che li stanno portando a compiere un viaggio totalmente diverso.

In attesa dell'arrivo di Digimon Adventure 2020 episodio 6, concentriamoci sugli ultimi elementi rivelati nell'anime di quest'anno e paragoniamoli a quelli dell'anime originale. In particolare, ci concentreremo sui DigiPrescelti e sulle loro origini e il loro scopo nel nuovo DigiWorld.

Nell'avventura originale del 1999, i DigiPrescelti erano stati scelti da un'entità che voleva mantenere il mondo in perfetto equilibrio. Quando però il mondo fu attaccato dai Digimon Oscuri, un gruppo di agenti riuscì a salvare alcune uova Digimon e i medaglioni, conservandoli per i bambini che sarebbero arrivati a portare l'equilibrio.

Nel reboot di quest'anno invece la situazione è completamente diversa. In Digimon Adventure 2020 non sappiamo ancora se esiste un'entità suprema che conserva l'equilibrio, ma c'è stata una guerra tra Digimon Sacri e Digimon Oscuri. La guerra aveva quasi annientato i primi che però si ritrovarono con un backup sorprendente.

I sei digimon che combatterono gli oscuri riuscirono a tornare sotto forma di uova, iniziando a plasmare un piano che li avrebbe portati ad allenarsi insieme a dei partner umani. Ovviamente la storia di Digimon Adventure 2020 può ancora essere approfondita, ma possiamo quindi notare già qualche differenza rispetto a quella del 1999.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3