La doppiatrice Ai Kayano al centro delle polemiche con la Cina, cosa succede?

INFORMAZIONI SCHEDA
di

La popolare doppiatrice è conosciuta ed amata tra i fan degli anime per aver interpretato svariati ruoli. A causa di una spiacevole affermazione però la donna è attualmente accusata di xenofobia da parte del pubblico cinese. Ecco perché.

Ai Kayano, nata a Tokyo nel 1987, è colei che presta la propria voce a numerosi personaggi quali Alice da Sword Art Online Alicization e Darkness da Konosuba. Ella pubblica inoltre un programma radiofonico dal titolo Musunde Hiraite disponibile sul proprio canale YouTube e di cui è riportata la puntata 154 in copertina a questa news.

È proprio questo spettacolo ad essere recentemente stato coinvolto dalle polemiche a causa di una frase pronunciata nell'episodio 152, attualmente reso privato sul canale e quindi non disponibile. In tale video la donna raccontava la propria esperienza di visita al Santuario Yasukuni, luogo dedicato agli uomini caduti in battaglia al servizio dell'imperatore, durante il giorno del 12 Febbraio in cui a causa del capodanno cinese vi si trovavano numerosi originari dello stato più popoloso del mondo. La doppiatrice avrebbe affermato che non sarebbe una buona idea visitare il santuario in quel periodo, cosa che non è stata recepita in maniera positiva dai fan cinesi i quali hanno ritenuto il commento xenofobo chiedendo a gran voce delle scuse dalla donna.

A causa delle incomprensioni tra i due paesi purtroppo la situazione non sembra essersi ancora calmata e continuano i commenti negativi e di protesta sotto i recenti Tweet di Kayano.

Infine per chi fosse interessato riporto un trailer del nuovo anime The Saint's Magic Power is Omnipotent e lascio inoltre il cortometraggio URVAN di Toei Animation.

Quanto è interessante?
3