Dr. Stone 228: l'imprevista identità del nemico finale della serie

Dr. Stone 228: l'imprevista identità del nemico finale della serie
di

Il cosiddetto "Why-man", denominato così perché dalle trasmissioni richiedeva continuamente "perché", "why" in inglese, è stato il grande nemico di Dr. Stone. Le ultime invenzioni di Senku, portate avanti insieme ai numerosi alleati incontrati in tutto il globo, hanno portato i protagonisti sulla Luna per lo scontro finale.

Sono state fatte tante ipotesi su chi fosse Why-man, e alla fine l'autore Riichiro Inagaki l'ha svelato nel capitolo 228 di Dr. Stone. Dopo aver ragionato sulla faccenda, Senku capisce la situazione e osserva la massa di elementi scuri davanti a sé. Le Medusa, i dispositivi capaci di pietrificare, sono diventati uno sciame capace di interagire, come dei dispositivi cibernetici parassiti. Sono quindi diventati in grado di prendere decisioni e operare per il proprio scopo.

Lo scopo delle Medusa è preservare l'umanità senza farla morire, in modo tale che questi dispositivi, un giorno, potessero continuare a prosperare grazie alle continue invenzioni dell'umanità. È qui che Senku quindi lancia la propria proposta alle Medusa per poter convivere senza il rischio di venire nuovamente pietrificati. Con questa sfida tra uomini e macchine si concluderà Dr. Stone, giunto ai suoi capitoli finali.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1