Dragon Ball: Akira Toriyama ha una passione per le auto italiane, ecco perché

Dragon Ball: Akira Toriyama ha una passione per le auto italiane, ecco perché
di

Akira Toriyama è un uomo particolarmente eccentrico, una personalità che ha messo la serializzazione di Dr. Slump e Dragon Ball alle spalle delle proprie passioni. Il sensei, infatti, nella sua folle routine lavorativa ha speso parte del proprio tempo libero a coltivare il suo amore per i veicoli a motore.

In particolare, la sua passione è scoppiata alla fine di Dr. Slump, manga che all'epoca lo aveva già reso milionario, ovvero quando decise di spendere una grossa cifra per acquistare una Autobianchi A112 Abarth, marchio scomparso dal mercato che oggi è stato interamente inglobato nel Gruppo Fiat. L'autore era talmente affezionato alla sua supermini tutta italiana che in più occasioni la disegnò persino all'interno di Dragon Ball. In uno sketch, rintracciabile in calce alla notizia, Toriyama ha ritratto sé stesso intento a contemplare la splendida vettura.

Ad ogni modo, il sensei aveva personalizzato la sua Autobianchi attraverso la scritta "Uccello Studio", un modo originale per sponsorizzare la propria compagnia "Bird Studio". Sempre in calce alla notizia, lo scrittore Derek Padula ha allegato persino una foto di Akira Toriyama insieme alla sua mitica automobile.

Una curiosità particolarmente interessante che sottolinea nuovamente la popolarità riscossa dalle vetture italiane in tutto il mondo. E voi, invece, cosa ne pensate della passione del papà di Dragon Ball per la storica Autobianchi A112 Abarth? Fatecelo sapere, come di consueto, con un commento nell'apposito riquadro qua sotto.

Quanto è interessante?
5