Dragon Ball: arriva Goku disegnato con 9 stili differenti, ma c'è una novità

Dragon Ball: arriva Goku disegnato con 9 stili differenti, ma c'è una novità
di

Dragon Ball è stato un punto di riferimento per tanti mangaka della generazione degli anni '90 e successivi. Il manga di Akira Toriyama è diventato unico nel mondo del fumetto nipponico, spianando la strada a un certo tipo di personaggi e certi risvolti narrativi che ora sono al centro di tanti battle shonen.

Parte di questo fascino è da imputare non solo alle scelte narrative di Akira Toriyama ma anche al suo stile di disegno. Nonostante questo sia cambiato molto durante la serie, diventando particolarmente spigoloso verso le ultime saghe, è riconoscibile a prima vista da ogni fan di Dragon Ball.

Goku ovviamente ce lo immaginiamo sempre disegnato con quello stile, ma cosa accadrebbe se si usasse lo stile di altri autori per realizzarlo? Ci sono stati tanti fan che in tempi recenti hanno provato a fare questo cambio, come capitato anche a Edward Elric di Fullmetal Alchemist o a Nami di ONE PIECE.

In questo caso, a modificare le fattezze di Goku è A2T Will Draw, già famoso per altri esperimenti del genere. Stavolta però A2T ha fatto coppia con Dimotomic e ha presentato un Goku che si rifà non solo al mondo nipponico ma anche ai cartoon occidentali.

Nel tweet in basso vediamo quindi il protagonista di Dragon Ball disegnato con lo stile personale dei due ragazzi ma anche quello di alcuni manga: ONE PIECE, Bleach, Naruto e Jojo. Quelli che prendono più di sorpresa sono però i Goku con lo stile dei Simpson, di Adventure Time, di Rick e Morty e de I Griffin. Immaginavate risultati del genere per il saiyan?

Quanto è interessante?
4