Dragon Ball, in arrivo una linea di abbigliamento che omaggia l'arte giapponese

Dragon Ball, in arrivo una linea di abbigliamento che omaggia l'arte giapponese
di

Dragon Ball è uno dei franchise più popolari al mondo. Ideato dal maestro Akira Toriyama nel 1984, il manga è oggi celebrato come un capolavoro, che ha cresciuto intere generazioni di giovani. Oltre all'opera cartacea, l'adattamento anime di successo ha contribuito alla popolarità delle avventure di Goku, che continuano tutt'oggi.

Inutile dire quanto sia vasto il merchandise legato a Dragon Ball, che tra gadget, videogiochi e carte collezionabili si può trovare oggi in ogni angolo del pianeta. Molto popolari sono soprattutto le figure legate a Dragon Ball, come l'ultima di Goku Kaioken realizzata dagli artisti di Temple Studio. Anche l'abbigliamento dedicato al franchise è molto apprezzato, e per questo vengono realizzate continue collaborazioni con diversi marchi famosi.

Nella nuova collezione di Dragon Ball x Public Tokyo, i protagonisti del manga si uniscono alle opere d'arte classiche giapponesi. Possiamo vedere tre stampe che verranno applicate alle t-shirt nel tweet di @DB_official_jp, e a saltare subito all'occhio è quella di Goku bambino che con la nuvola Kinto sorvola la Grande Onda di Kanagawa, opera realizzata dal maestro Katsushika Hokusai nel lontano 1831.

Le altre due stampe raffigurano Goku che ritorna alla casetta di nonno Gohan nello stile di Tani Buncho, artista famoso nei primi anni del XIX secolo, e un ritratto di Bulma con delle linee che ricordano lo stile Ukiyo-e, seppur i colori molto accesi si discostino dai classici giapponesi del passato.

Unire l'arte classica giapponese con Dragon Ball sembra su tutti i fronti un'idea vincente, e apprezzeremmo davvero tanto se nella collezione spuntasse fuori anche una stampa che vede coinvolto il nostro amato Maestro Muten.

Vi lasciamo al prosieguo del progetto copertine di Dragon Ball con Yusei Matsui, autore di Assassination Classroom.

Quanto è interessante?
3