Dragon Ball: a chi appartiene realmente il cosiddetto "Tempio di Dio"?

Dragon Ball: a chi appartiene realmente il cosiddetto 'Tempio di Dio'?
di

La storia di Dragon Ball è accompagnata da una moltitudine di aneddoti, complice il carattere esuberante di Akira Toriyama che ai fini del proprio capolavoro ha persino minacciato di interrompere il manga. Ad ogni modo, la serie gode tuttora di tanti elementi che meritano di essere analizzati con riguardo.

Tra le tante citazioni che toccano l'immaginario di Dragon Ball, come quelle ispirate alla mitologica serie cinematografica di Alien, vi sono alcune curiosità legate alla sfera del divino, in particolare al celebre "Tempio di Dio", conosciuto anche come il "Palazzo del Supremo", stando all'adattamento Mediaset. Lo scrittore Derek Padula, appassionato a 360° di Akira Toriyama e dei suoi capolavori, ha recentemente rivelato un aneddoto in merito alle origini della piattaforma.

In giapponese, il palazzo viene chiamato "shinden", luogo in cui, stando alla religione dello shintoismo, risiedono i kami (o spiriti). In calce alla notizia, potete osservare come è solito apparire in Giappone uno di questi templi, di gran lunga diversi rispetto all'iconografia a cui si è ispirato il sensei. Toriyama, infatti, ha curiosamente preferito disegnare il Tempio come un palazzo islamico o una comune moschea. Proprio come sottolinea lo scrittore, il design del luogo sembra confermare la teoria che vede in Popo il vero reale proprietario della casa, e non del "Supremo" com'è facilmente fraintendibile.

E voi, invece, cosa ne pensate di questa ipotesi, la trovate valida o una mera speculazione? Diteci la vostra opinione a riguardo, come di consueto, con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2