Dragon Ball: il comodo tavolo da lavoro di Akira Toriyama

Dragon Ball: il comodo tavolo da lavoro di Akira Toriyama
di

La popolarità di Akira Toriyama è dettata dallo straordinario successo di Dragon Ball e di Dr. Slump. Quest'ultima serie, in particolare, non lo aveva solo reso un autore milionario ma gli aveva anche permesso di conoscere il luogo adatto dove lavorare, nonostante non potesse fare a meno di guardare la televisione.

Il sensei, infatti, pur di passare le proprie giornate davanti alla televisione e di avere più tempo libero possibile, costringeva la serializzazione di Dragon Ball a una folle routine, con la stesura di ciascun capitolo in appena due giorni e mezzo effettivi, senza contare il costante impiego di energie nel creare la storia.

Ma in quale luogo Toriyama passava la maggior parte del proprio tempo una volta costretto a lavorare per pubblicare il capitolo senza sforare in scadenze ulteriori? La stragrande maggioranza degli autori preferisce lavorare in una sede opportuna, lontana dalla comodità per evitare distrazioni, con una scrivania dedicata e tanto materiale vicino per non perdere di vista le questioni in sospeso. Il papà di Dragon Ball, invece, sin dai tempi di Dr. Slump, non poteva fare a meno di lavorare seduto a un kotatsu e, rigorosamente, davanti alla televisione. Per chi non sapesse cos'è un kotatsu, esso si tratta di una sorta di tavolo molto basso con una coperta che copre una stufa elettrica attaccata alla parte di sotto. Probabilmente, avrete avuto modo di notare il particolare tavolo in una delle serie animate che escono quotidianamente, in quanto il kotatsu è un'usanza tipica giapponese.

In calce alla notizia, inoltre, potete ammirare una foto del sensei intento a disegnare nel particolare tavolo sopra citato. E voi, invece, cosa ne pensate del buffo luogo di lavoro sensei? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
3