Dragon Ball, l'editor rivela: "Non c'è alcuna lezione di vita sull'opera, è inutile"

Dragon Ball, l'editor rivela: 'Non c'è alcuna lezione di vita sull'opera, è inutile'
di

La storia di Dragon Ball non sarebbe tale se Akira Toriyama non avesse lavorato in sinergia con il suo editor, Kazuhiko Torishima, che più volte si impegnò a controllare il sensei nella stesura dell'opera. Il ruolo di un editore, infatti, è di vitale importanza per il successo di una serie.

Torishima, in particolare, fu fondamentale per impedire che Toriyama agisse di testa propria, anche a costo di affrontare le minacce di cancellazione del manga. Per un'opera che ha rivoluzionato l'industria degli smartphone, oltre che quella editoriale, è piuttosto insolito che il suo editor definisca Dragon Ball "inutile". Ma cos'è successo esattamente?

Lo scorso ottobre, in occasione della promozione di Dragon Ball Z Kakarot, Torishima ha avuto modo di fare una chiacchierata con il Presidente di CyberConnect2, Hiroshi Matsuyama. Durante la loro conversazione, in tono provocatorio l'editor ha domandato al fondatore della compagnia videoludica "cosa avesse imparato da Dragon Ball". L'esitazione di Matsuyama non colse impreparato lo storico collaboratore di Toriyama che aggiunse quanto segue:

"Vedi, non c'è niente che puoi imparare da Dragon Ball. Nessuna lezione di vita, è inutile per le nostre vite. Si tratta solo di un fumetto divertente, e va bene così."

Il presidente è rimasto interdetto dalle affermazioni dell'editore e, seppur non possa definirsi contrario alla validità di quelle parole, non ha potuto esimersi dall'aggiungere nel proprio blog personale quanto fosse un commento eccessivamente esagerato. E voi, invece, cosa ne pensate di questa dichiarazione, siete d'accordo? Diteci la vostra con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
5