Dragon Ball: la famiglia di Vegeta, una scelta per attrarre il pubblico femminile?

Dragon Ball: la famiglia di Vegeta, una scelta per attrarre il pubblico femminile?
di

Nonostante la popolarità mondiale di Dragon Ball, ai tempi della serializzazione su Jump non fu semplice convincere il pubblico femminile ad apprezzare la storia immaginata da Akira Toriyama. Proprio per questo, il sensei e il suo editore lavorarono attentamente per aumentare l'appealing del manga.

Tra le tante idee che hanno contraddistinto il franchise, basti pensare alle origini di Vegeth radicate in una sorta di gelosia nei riguardi di Gogeta nella controparte animata, ve ne sono alcune che sono state suggerite a più riprese dagli editor, ovvero i responsabili di Shueisha che si sono occupati della corretta serializzazione del manga. Dopo Kazuhiko Torishima, il primo editor di Toriyama che definì la serie addirittura "inutile", il suo successore fu Yu Kondo, che iniziò al lavorare con il sensei ai tempi di DBZ.

Il nuovo editore spinse Toriyama a intraprendere un percorso molto più incentrato sull'azione senza dimenticare il pubblico femminile. Per soddisfare maggiormente il loro gusto, Kondo convinse a focalizzare l'attenzione del manga anche sui temi relazionali e familiari, a partire proprio dal personaggio di Vegeta che, come sappiamo, andrà a costruirsi una famiglia con Bulma.

E voi, invece, conoscevate questo aneddoto in merito al franchise? Fatecelo sapere, come di consueto, con un commento nell'apposito riquadro qua sotto.

Quanto è interessante?
4