Dragon Ball, la Fusion nella realtà? Si può, secondo un team di ricercatori

Dragon Ball, la Fusion nella realtà? Si può, secondo un team di ricercatori
di

Nell’immenso universo di Dragon Ball Akira Toriyama e Toyotaro hanno inserito alcune tecniche diventate iconiche e memorabili, non solo per la potenza scaturita da esse ma anche semplicemente per una rappresentazione visiva capace di colpire e divertire. È il caso ad esempio della Fusion, interessante da vedere quanto imbarazzante da eseguire.

Prendendo in considerazione la fusione tra due Saiyan vista in varie occasioni durante la serie, un celebre scienziato giapponese ha risposto ad alcune domande riguardo la possibilità del fenomeno nella vita reale. In un’intervista, disponibile per intero sul sito ufficiale di Dragon Ball in inglese, è stato infatti chiesto al professor Naoki Wada, la cui ricerca ha portato alla prima fusione tra una cellula umana e una cellula vegetale, cosa succede ai due personaggi quando si uniscono.

Prima di tutto la fusione nel mondo naturale avviene quando entrambe le parti coinvolte sono monocellulari. Non credo ci sia mai stato un caso di fusione tra due organismi multicellulari, come avviene per Trunks e Goten”, ha iniziato il professor Wada prima di trattare in maniera dettagliata due ipotesi riguardo Gotenks.

La mia prima ipotesi vede le cellule di entrambi gli organismi mescolarsi ma senza fondersi veramente. Ma in quel caso l’individuo risultante sarebbe come un mosaico di colori degli occhi e dei capelli, e la carnagione tra i due soggetti iniziali”, cosa in parte vera per Gotenks, visto il colore dei capelli, neri al centro, e viola sui lati.

L’unica altra opzione sarebbe la fusione delle cellule. Ma è complicato immaginare la fusione perfetta tra due individui, quindi, potrei puntare alla teoria degli zigoti che restano insieme”, in quel caso ci sarebbero diversi processi in un istante: l’unione dei due zigoti quando i Saiyan avvicinano le loro dita, la creazione di una singola cellula risultante della fusione, e la crescita rapidissima di questa cellula che si rivela essere il nuovo individuo.

Il professor Wada ha anche spiegato che in natura la fusione è di base irreversibile, se non si considerano le implicazioni dovute alla meiosi e alla divisione delle cellule somatiche. Prima di salutarci, vi lasciamo scoprire quanti anni aveva Goku all’inizio della serie, e ai 5 episodi dell’anime con le migliori animazioni. Fateci sapere cosa ne pensate di queste interessanti teorie e risposte riguardo la tecnica della Fusion nei commenti.