Dragon Ball: secondo uno studioso, Great Saiyaman incarna il simbolo del Giappone moderno

Dragon Ball: secondo uno studioso, Great Saiyaman incarna il simbolo del Giappone moderno
di

Tra le trasformazioni di Gohan osservate in Dragon Ball, quella in Great Saiyaman è stata spesso percepita come un tentativo, da parte di Toriyama, di dissacrare la natura del personaggio. E secondo un noto accademico nipponico, tale forma superomistica si carica di una valenza anche culturale, al punto da rappresentare il simbolo del Giappone moderno.

Il sito ufficiale di Dragon Ball ha pubblicato, lo scorso 28 marzo, un approfondimento in cui lo psicologo culturale Timothy Takemoto riflette sull'identità di Great Saiyaman, e sul ruolo simbolico che il personaggio esercita nel manga di Akira Toriyama. Nel mondo accademico, infatti, la psicologia culturale si pone l'obiettivo di verificare in che misura la mente e la vita umana fungono da specchio della cultura in cui si muovono i singoli individui, attraverso lo studio delle regole adottate dall'uomo al fine di creare significati all'interno di specifici contesti culturali. E dal momento che Dragon Ball, in quanto prodotto di matrice nipponica, iscrive le sue istanze nella cornice sociologica del Giappone, ogni sua figura o personaggio detona una relazione con il reticolo societario nazionale: a partire dallo stesso Great Saiyaman, che secondo il noto professore rifletterebbe quella commistione di elementi occidentali e orientali su cui si fonda la modernità nipponica.

Il motivo per cui l'accademico focalizza l'attenzione su Great Saiyaman è da individuare nella sua natura superomistica. Secondo Takemoto, infatti, un (super)eroe rappresenta un'immagine idealizzata del Sé, equiparabile, come si legge nell'articolo pubblicato dallo studioso, ad una “proiezione del desiderio del singolo cittadino di fuggire dalla mondanità in cui è calata la sua identità di tutti i giorni, e che porta alla creazione di una versione estremizzata di sé stessi”. Ma questo concetto, presente sia nella cultura nipponica che occidentale, assume in Great Saiyaman una valenza così autoctonamente specifica, proprio perché riflette la disparità di visione a cui è sottoposta la figura del supereroe nelle due società.

Se, ad esempio, negli Stati Uniti, personaggi come Superman o Spiderman tentano di celare, all'occhio pubblico, la loro straordinarietà, nei manga giapponesi il fenomeno si sviluppa secondo istanze propriamente opposte, tanto che Gohan, nel neutralizzare l'avanzata dei criminali nel reticolo urbano di Satan City, non solo attrae costantemente l'attenzione degli astanti, ma esplicita apertamente il proprio nome (“il grande Great Saiyaman!”) ogni qualvolta interviene a sedare una situazione pericolosa. In tal senso l'eroe fa di sé uno spettacolo pubblico, che secondo il parere di Takemoto, “si allinea con quell'identità duplice del sé concepita dai filosofi occidentali” e che ha generato una certa influenza anche nella società giapponese.

Dal momento che la soggettività nipponica non è sottolineata, dal punto di vista della lingua giapponese, da nessun pronome o indicatore personale (non esistono, appunto, le parole “me” o “io” nell'idioma del Sol Levante) ecco che il supereroe, ovvero l'espressione di un'identità duplice, sottende in Giappone una maggiore sovrapposizione semantica tra “buoni” e “cattivi”, a differenza di ciò che accade nei fumetti americani. È proprio qui, secondo l'accademico, che bisogna individuare una delle motivazioni per cui quasi tutti i villain di Dragon Ball si trasformano in eroi: proprio perché, a differenza delle controparti a stelle e strisce, il manga di Toriyama non è ancorato a visioni culturalmente dualistiche; e che nel caso di Gohan, rendono Great Saiyaman lo specchio della contaminazione asiatico-occidentale su cui si basa il Giappone moderno.

FONTE: cbr

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi