Dragon Ball Super 71: Vegeta sembra sempre più un dio della distruzione

Dragon Ball Super 71: Vegeta sembra sempre più un dio della distruzione
di

Sin dall'inizio della nuova saga i fan hanno iniziato a sperare in un degno power-up per Vegeta, rimasto troppo tempo all'ombra di Goku che nel frattempo sta approfondendo la conoscenza dell'Ultra Istinto. Gli ultimi capitoli di Dragon Ball Super sembrano tuttavia promettere per Vegeta un potere con pochi eguali.

Ormai i lettori in tutto il mondo stanno poco alla volta affezionandosi all'idea di Vegeta dio della distruzione, o quanto meno con le abilità e l'aura di una divinità. Oggi si parla in particolare di Super Saiyan Purple, seppur questa non sia altro che una teoria ancora priva di solidità narrativa ma che sicuramente gioverebbe al Principe dei Saiyan per rinvigorire la sua immagine macchiata dai troppo recenti fallimenti sul campo di battaglia.

L'ultimo capitolo ha mostrato i miglioramenti di Vegeta, ormai in grado di utilizzare l'hakai con una forza spaventosa tale da disintegrare persino un enorme porzione di territorio con un solo colpo diretto. Inoltre, ad un certo punto del capitolo, prima di tornare sulla Terra, Beerus consegna al suo allievo un orecchino e simbolo di un dio della distruzione che Vegeta accetta di buon grado. Sembra per certi versi che il nostro eroe si stia avvicinando sempre più alla sfera divina e chissà se in futuro, proprio come Belmod ha fatto con Toppo, Vegeta sia destinato a divenire il successore di Beerus.

E voi, invece, cosa ne pensate dell'attuale livello del Principe dei Saiyan? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2