Dragon Ball Super 76: l'orgogliosa rassegnazione di un principe

Dragon Ball Super 76: l'orgogliosa rassegnazione di un principe
di

Per la prima volta, sia Goku che Vegeta sembrano non reggere il ritmo di un avversario. Al cospetto di Granolah, i due potrebbero benissimo decidere di unire le proprie forze, ma il ritrovato orgoglio del Principe dei Saiyan questa volta gli impedisce di collaborare con il suo eterno rivale. Eccolo prepararsi alla fine in Dragon Ball Super 76.

Con Goku sconfitto, Vegeta raccoglie la sfida, questa sarà la battaglia che ristabilirà il suo onore. Tuttavia, pur sfruttando il potere dell'Ultra Ego, la sua nuova, esclusiva trasformazione, il Principe dei Saiyan viene messo al tappeto.

Preso singolarmente, Granolah è immensamente forte. A questo punto, come al solito Goku e Vegeta potrebbero decidere di collaborare e sfidare l'avversario in un due contro uno, oppure addirittura ricorrere alla Fusion come fatto con Broly, ma questa volta l'orgoglio del Principe dei Saiyan rifiuta categoricamente di accettare aiuti esterni. Questa è la sua battaglia, nulla gli impedirà di fare suo questo combattimento, nemmeno la morte.

Nelle pagine finali di Dragon Ball Super 76, scusandosi con il suo maestro Beerus, il Principe afferma di non poter tornare a essere il guerriero freddo che era un tempo, i poteri di un Dio della Distruzione sono fuori dalla sua portata. A quel punto, troppo stanco per continuare la battaglia, decide con grande fierezza di affrontare la morte a muso duro.

Quando il suo fato sembrava ormai scritto, però, Goku interviene nuovamente per salvarlo da morte certa. Vegeta è una persona completamente diversa da quella che fece il suo debutto nella serie Z e per la prima volta lo abbiamo visto riconoscere il suo cambiamento e in un qualche modo slegarsi dal se stesso del passato. Vi lasciamo al livello di forza numerico di Goku in Dragon Ball Super.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2