Dragon Ball Super 77: il brutale massacro di una popolazione innocente

Dragon Ball Super 77: il brutale massacro di una popolazione innocente
di

Attraverso il racconto di Monaito, Dragon Ball Super capitolo 77 porta i lettori a rivivere il massacro dei Cerealiani, la razza che Granolah intende vendicare a qualsiasi costo, persino la sua stessa vita. Quella notte, però, non furono solamente i Cerealiani a perire.

Quarant'anni prima dello scontro tra Granolah, Goku e Vegeta, il Pianeta Cereal fu teatro di un'altra violenta battaglia. Una notte, i Cerealiani subirono l'invasione dell'esercito Saiyan, sotto diretto comando del tiranno Freezer.

Nel flashback, che Granolah rivive attraverso le parole dell'anziano Monaito, finalmente i lettori scoprono quanto brutale sia stato il genocidio avvenuto quella notte. Gli invasori furono metodici e brutali grazie a un piano calcolato fino all'ultimo dettaglio. Sfruttando il calare delle tenebre e la luna piena, i Saiyan si trasformarono in Oozaru per abbattere le difese Cerealiane.

Ad abitare Cereal, però, non vi era solamente la razza a cui appartiene Granolah. A convivere pacificamente accanto a essi, vi era anche una colonia di Namecciani, a quanto pare le prede preferite di Freezer.

A differenza dei Cerealiani, che caddero combattendo, ai Namecciani spettò una sorte ben peggiore. Essi furono radunati e massacrati da uno spietato plotone d'esecuzione. L'unica a sopravvivere a quella notte fu Monaito, che ora può raccontare la verità all'altro superstite dell'invasione, Granolah.

Vi salutiamo lasciandovi alla caduta di Cereal in Dragon Ball Super 77 e al primo incontro tra Goku e suo padre Bardack.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1