Dragon Ball Super: Akira Toriyama parla del manga e di Broly

Dragon Ball Super: Akira Toriyama parla del manga e di Broly
di

Emergono nuove dichiarazioni di Akira Toriyama: il creatore di tutto il franchise di Dragon Ball è comparso nella sessione di Q&A all'interno dell'ottavo volume del manga di Dragon Ball Super. L'autore ha parlato sia in generale della sua opera che, nel particolare, di Broly.

Partendo dai dettagli sull'opera, in generale, il sensei ha svelato qualche piccolo segreto sulla realizzazione dei nomi per i suoi protagonisti:

"Per scrivere una storia ciò che conta è realizzare qualcosa che piaccia ai lettori, avere sempre nuove cose, essere semplice e facile da capire. Quando creo i personaggi cerco innanzitutto di dargli una forma, poi di creare sempre qualcosa di nuovo. Prendete, per esempio, Freezer, si tende a pensare che potenza sia sinonimo di grandezza, e invece lui è un piccoletto. Poi si trasforma e diventa grosso, certo, ma nella forma perfetta torna ad essere piccolo di statura. Per quanto riguarda i nomi, semplicemente adotto ciò che mi sembra suoni meglio e sorprendente. Nomi come "Piccolo" cercando di trasmettere una sensazione diversa da ciò che realmente è il personaggio. Le tematiche diventano anche importanti nel caso dei personaggi in un gruppo associato a un nome specifico: nell'esercito di Freezer, ad esempio, ci metto tutto ciò che andrebbe in un freezer vero".

Passando a Broly, invece:

"Ho cercato di unire il vecchio design con qualcosa di nuovo, perché io non partecipai alla realizzazione del film di Dragon Ball Z se non, appunto, al chara design di Broly. Passando ad altri personaggi, in Dragon ball Super: Broly ci sono così tanti combattenti che abbiamo deciso di crearne uno che non lotta, ovvero Chirai e Lemo: non combattono, certo, ma sono ugualmente importanti. Per Chirai, poi, volevo mettermi alla prova, perché è un bel po' che non disegnavo qualche ragazza carina. Lemo, invece, è un vecchio soldato. Mi è piaciuto unire il carattere di un veterano al design strambo di un alieno. Proprio come Beerus non è facile da disegnare, deve essere ben bilanciato, ma questo è un problema degli animatori ormai..."

Ricordiamo che l'uscita italiana di Dragon Ball Super: Broly è fissata per ora a un generico inverno 2019.

Quanto è interessante?
5

In attesa della nuova serie, rivivi le emozioni di Dragon Ball Super con il cofanetto Blu-Ray e DVD contenente i primi dodici episodi con libretto a colori e contenuti extra.