Dragon Ball Super: Broly, la campagna pubblicitaria ha esagerato con gli spoiler?

Dragon Ball Super: Broly, la campagna pubblicitaria ha esagerato con gli spoiler?
di

Dopo la decisa accelerazione della promozione dedicata a Dragon Ball Super: Broly da parte di TOEI, che ha deciso di mostrare anche quella che è la grande sorpresa per quanto riguarda le novità relative ai protagonisti, i fan si chiedono se si sia trattato di un'esagerazione o se faccia parte di un'oculata strategia di mercato.

La campagna pubblicitaria che ha seguito l'avvicinarsi al debutto in sala di Dragon Ball Super: Broly il prossimo 14 dicembre è stata di proporzioni titaniche. Da mesi si sono susseguiti eventi, post sui social, interviste, convention, spot e, naturalmente, trailer. Proprio in conseguenza dell'ultimo di questi però, è arrivata la decisione da parte di TOEI Animation di ufficializzare il ritorno nella pellicola di Gogeta, uno dei personaggi più attesi tra quelli che dovevano ancora trovare una collocazione canonica all'interno del mondo di Akira Toriyama.

Proprio questa scelta ha tolto agli appassionati la possibilità di apprendere del debutto della fusione tra Goku e Vegeta tramite la visione del lungometraggio, cosa che non ha riscontrato il consenso unanime del pubblico. Alcuni hanno infatti iniziato a domandarsi se la decisione dell'azienda giapponese, in aggiunta a tutte le sequenze mostrate nei filmati precedenti e alle informazioni ufficiali diffuse nel corse del tempo, non abbia comportato un'esagerazione dal punto di vista della comunicazione sui contenuti.

La sorpresa è sempre stata del resto un elemento chiave in questo genere di eventi, e molti appassionati si sono trovati in profondo disaccordo con la prassi di svelare quello che è lo scontro finale del film con anche alcune immagini della vera e propria battaglia che gli darà fattualmente corpo. Dall'altra parte però, un'altra fetta del pubblico ha riconosciuto il fatto che il franchise legato a Dragon Ball è oggi più grande e remunerativo che mai, e che, di conseguenza, segue ormai quelle che sono le regole promozionali per gran parte delle produzioni globali odierne.

In opere come queste (si pensi ai cinecomics) molto viene svelato prima della distribuzione, per invogliare anche coloro che non seguono costantemente e abitualmente quell'universo a recarsi nelle sale, sfruttando il richiamo che un determinato evento o un determinato personaggio hanno sul fruitore saltuario. Forse, senza questa spinta, molti si sarebbero persi la proiezione per la semplice disinformazione, cosa che un prodotto come Dragon Ball Super: Broly non può certamente permettersi.

Gli appassionati di anime sono abituati a strategie diverse, con trailer criptici che stuzzicano il palato dei fan di lungo corso, e non possono che dispregiare ciò che li priva della genuina sensazione della scoperta.

Voi da che parte state? Credete che Dragon Ball Super: Broly abbia esagerato nello svelare dettagli al suo pubblico? O credete si tratti di una strategia vincente e ben motivata? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
6

In attesa di Dragon Ball Super Broly sprigiona l'energia dei Saiyan con Dragon Ball FighterZ, il nuovo videogioco basato sulla serie di Akira Toriyama, in vendita su Amazon.it a prezzo scontato!

Dragon Ball Super: Broly

Dragon Ball Super: Broly
  • Genere: Shonen
  • Regia: Tetsuya Nagamine
  • Durata: 100 min
  • Anno: 2018
  • Char Design: Naohiro Shintani
  • Lingua: Italiano
  • Tipo: Manga
  • Tipo Fumetto: Manga
  • Casa Editrice: Non disponibile