Dragon Ball Super: Broly, ecco il ruolo nella pellicola di Gine, la madre di Goku

Dragon Ball Super: Broly, ecco il ruolo nella pellicola di Gine, la madre di Goku
di

Tra le tante novità rese canoniche dal lungometraggio Dragon Ball Super: Broly, una delle più interessanti riguarda Gine, e cioè la madre del protagonista della saga, Goku. Quale sarà stato il suo ruolo nel film e nel salvataggio del suo secondogenito dalla furia di Freezer?

Dragon Ball Super: Broly sta conquistando uno dopo l'altro tutti i botteghini degli oltre novanta paesi in cui sarà proiettato, polverizzando record di incassi e scalando con facilità qualsiasi classifica di lungometraggi cinematografici appartenenti al franchise. Ma il suo interesse non è legato solo ai risultati economici, ed è anzi fondamentale per i fan soprattutto per le sue implicazioni nella cosmologia creata da Akira Toriyama.

Infatti la pellicola non si esaurisce nella canonizzazione di personaggi come Broly e Gogeta, e apporta invece un fondamentale contributo anche per figure secondarie, ma di vitale importanza per il passato dei protagonisti. Stiamo parlando in particolare del personaggio di Gine, la madre naturale di Goku, che ha ora un ruolo ufficiale nel passato del nostro eroe.

In Dragon Ball Super: Broly la vediamo dopo che Bardak, insospettitosi per l'ordine che richiamava tutti i saiyan della galassia sul Pianeta Vegeta emanato da Freezer, fa ritorno a casa per renderla partecipe delle proprie preoccupazioni per il futuro loro e dei suoi figli. Il guerriero del resto non è riuscito a convincere nessuno dei suoi commilitoni, e ora può fare affidamento solo su Gine, che trova impegnata a badare al loro secondogenito, ignara di tutto.

I due decidono di inviare Goku lontano dalla loro terra natia, per metterlo al sicuro, ma Gine è preoccupata dalle sorti del piccolo nel caso in cui il marito si sbagliasse. Bardak la rassicura, dicendole che se il pianeta dovesse sopravvivere alla furia di Freezer, andrà lui stesso a recuperarlo appena possibile. Convinta da questa promessa, Gine cede, e con le lacrime agli occhi dice addio al piccolo saiyan che si allontana verso la Terra.

Interessante è il fatto che Gine sottolinei che Bardak non ha mai dimostrato un amore simile per la sua famiglia, riferendosi a Raditz, con il marito che risponde che, dopo una vita passata ad uccidere, ha deciso di rendere il suo ultimo gesto un atto di amore e di bontà, dando la sua vita per quella di suo figlio. Sfortunatamente, l'ultima immagine di Gine la vedrà perire con il resto del Pianeta Vegeta mentre la sfera energetica di Freezer si infrange sulla superficie.

Insomma, sembra proprio che Dragon Ball Super: Broly, in arrivò il 28 febbraio in Italia con il cast di doppiatori Mediaset per Koch Media, darà a Gine un ruolo emotivo di primo piano, assicurandoci una straziante scena al momento dell'addio a Goku.

Che ne pensate?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2